fbpx
News in evidenzaSport

All-in della Domusbet Catania Beach Soccer contro Romagna

nella foto Diego Maradona JrArchiviare l’Euro Winners Cup e ripartire più veloce di prima. E’ questo il diktat primario della DomusBet Catania Beach Soccer che, dopo il quarto posto conquistato nella competizione continentale, punta a rendersi protagonista anche nei propri confini nazionali e ad onorare un impegno prestigioso qual è la coppa Italia che come palcoscenico ha proprio la DomusBet Arena Beach Stadium. Ostacolo per il raggiungimento dei quarti di finale è Romagna; curiosità di ammirare le gesta del nuovo arrivato Madjer dopo la partenza di Rodrigo.

E, sotto questo punto di vista, le differenze sono evidenti: meno estemporaneità, più ragionamento e gioco collettivo. La partita ha poca storia, gli etnei si sbarazzano dell’avversario in scioltezza e continuano la propria marcia verso la conquista del primo trofeo stagionale: apre le marcature Del Mestre, in campo solo per un tempo, poi sostituito da un ottimo Paterniti; raddoppio di Maradona Jr e primo tempo che si va a concludere con il libero realizzato da Zurlo.

Nella ripresa il copione è il medesimo: grande combinazione tra Jordan e Zurlo che permette al portoghese di siglare la quarta marcatura con un bel piattone all’angolino; quinto acuto della serata di Fred, dopo che Zurlo aveva fallito un calcio di rigore; sesta e settima rete che portano la firma, ancora una volta, di Zurlo e seconda frazione che va in archivio. Nel terzo tempo, ottava rete di Gabriel, dopo un bel duetto con Palazzolo; nona rete, la prima con la nuova maglia, di Madjer, dopo una sontuosa azione personale; decima ed ultima rete del solito Zurlo che non fallisce il libero che permette di accrescere il suo bottino a quattro marcature.

Adesso è tempo di quarti di finale. Sarà super sfida contro Viareggio, da poco laureatosi campione d’Europa e sofferente contro Canalicchio, dove ha avuto bisogno dei calci di rigore per avere la meglio. Fame, grinta e cattiveria, per la conquista della semifinale, per mettere gli occhi sul trofeo, per continuare a correre senza sosta..

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button