fbpx
LifeStyle

Dolce e Gabbana tornano ad Agrigento per presentare la nuova collezione

Dolce e Gabbana tornano alle origini, perché, come ben sappiamo, la Sicilia è uno di quegli amori che non passano mai. La nuova campagna pubblicitaria ha, infatti, visto come location per gli scatti lo splendido Palazzolo Acreide. La magnificenza della regione non è quindi passata inosservata agli occhi dei due stilisti, i quali hanno deciso di tornarci nuovamente, questa volta ad Agrigento, per una delle occasioni più importanti dell’anno: la campagna di presentazione della nuova collezione.

Si tratta quindi di una scelta da un lato audace, ma che dall’altro è perfettamente in linea con quella che
è la storia del brand e della sua comunicazione. Ripercorriamo insieme alcuni dei momenti più
importanti in cui la Sicilia ha fatto da protagonista nell’evoluzione dello stile D&G.

La nuova collezione

Sarà quindi Agrigento a fare da sfondo alle nuove creazioni firmate Dolce e Gabbana. Una scelta non casuale in quanto, essendo una meta prettamente turistica, il brand ha deciso di sfruttare la presenza dei visitatori per ricreare un concept unico nel suo genere: le modelle infatti poseranno lungo le vie indossando gli abiti della maison e confondendosi con i passanti e i turisti. Una collezione che sa quindi perfettamente integrarsi con l’architettura della città, ma si distingue allo stesso tempo tra le vie che la compongono.

Non è la prima volta che gli stilisti scelgono la Sicilia, e forse questo ritorno è proprio dovuto al successo della sfilata di luglio 2019, che lo stesso sindaco della città ha descritto come un evento straordinario. Più di 70 sono state le testate giornalistiche che hanno raccontato l’evento dallo scenario a metà tra il mito e la realtà. Il ritorno di Dolce e Gabbana, quindi, non è casuale ed è un eccezionale promozione del territorio e delle sue bellezze.

Sicilia, terra d’ispirazione

Il ritorno di questi due stilisti in Sicilia non può certo essere ritenuta una novità, dato che da sempre gli
abiti Dolce e Gabbana risentono dell’influenza culturale di questa terra. Già verso la fine degli anni ‘80
i due stilisti decidono di adottare uno stile fortemente influenzato dalla filmografia neo realista del
dopo guerra, in cui il territorio siciliano predomina. Fu proprio la sfilata del 1988 a dare una svolta alla
storia della griffe, mentre negli ultimi 10 anni lo stile del brand è virato verso colori più accesi, ricca di
maioliche variopinte e carretti siciliani, che al meglio rappresentano l’atmosfera che si respira
nell’isola.

L’influenza della Sicilia sullo stile iconico di D&G non finisce qui: nel 2012, infatti, gli stilisti hanno presentato una collezione dominata dall’oro e dall’argento, a loro detta un vero e proprio tributo alla sfarzosità del barocco siciliano che da sempre contraddistingue lo stile dell’isola. A questo si è aggiunta a collezione maschile del 2016, ispirata alla residenza dei Borbone delle Due Sicilie.

La storia della regione, si mescola quindi da sempre con l’evoluzione di una delle più celebri maison di alta moda al
mondo, non soltanto presentandone lo sfarzo, ma rivalutandolo e trasformandolo. Il ritorno di Dolce e Gabbana ad Agrigento, quindi, non è che l’ennesima tappa di un percorso culturale e di stile che da tempo lega la Sicilia ai due stilisti.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker