fbpx
CronacheNews

I dogo che hanno ucciso il bimbo di 18 mesi saranno rieducati

Catania – I due dogo che hanno ucciso il piccolo Giorgio a Mascalucia saranno rieducati. Secondo gli esperti dell’Asp non ci sarebbe alcun motivo per abbatterli.

I veterinari hanno infatti escluso la presenza di malattie che obbligherebbero l’abbattimento dei due cani e si potrebbe procedere ad una possibile adozione. I cani potrebbero essere quindi adottati da esperti o associazioni che si occuperebbero della loro rieducazione, soprattutto di quello di tre anni.

È stato il più piccolo dei due, il maschio di tre anni figlio della femmina di otto, secondo le prime ricostruzioni, ad aggredire, azzannare ed uccidere il piccolo Giorgio.

Al momento i due dogo sono ancora sotto sequestro, ospitati dal canile vicino Nicolosi. Per questo, secondo gli esperti, un’analisi comportamentale sarebbe del tutto inutile e indicherebbe una aggressività che potrebbe non esserci.

L’abbattimento sarebbe quindi del tutto inutile, poiché se educati potrebbero anche essere riutilizzati persino nel lavoro delle forze dell’ordine.A questo scopo si stanno valutando tutte le richieste di adozione ricevute.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker