fbpx
NeraNews in evidenza

Divieto di avvicinamento ai vicini: ecco cosa è successo…

Nei giorni scorsi, personale del Commissariato Borgo-Ognina, è intervenuto presso uno stabile ubicato nel Quartiere “Villaggio Dusmet”, al fine di notificare ad una inquilina dello stesso la misura cautelare personale di divieto di avvicinamento alle persone offese, tutte residenti in detto condominio.

I fatti trovano origine nelle ripetute denunce sporte presso il Commissariato Borgo-Ognina da parte dei condomini per le reiterate condotte di minaccia di morte e di altre gravi ripercussioni verso gli stessi.

Detta persona, inoltre e così come accertato dalla Polizia di Stato, si rendeva responsabile di atti persecutori quali lancio di bottiglie verso i condomini, acqua sporca ed ad altro oggetti disparati, in modo da cagionare nei condomini stati d’ansia e fondato timore per la propria incolumità a tal punto da indurre le suindicate vittime a stravolgere le proprie abitudini di vita quotidiana tanto da spingere ad assumere atteggiamenti di seria circospezione in occasione dell’attraversamento delle parti comuni dello stabile.

Ciò posto, il Giudice per le Indagini Preliminari disposto la misura cautelare del divieto di avvicinamento alle persone offese, quindi a tutti i condomini dello stabile, e lo stazionamento nei luoghi dagli stessi frequentati.

Pertanto, detta persona non potrà sostare nelle parti condominiali significando che potrà permanere solo presso la propria abitazione e qualora dovesse reiterare in detti atti persecutori, verrà aggravata la misura. 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button