fbpx
NeraPrimo Piano

Diplomi “facili” senza esami nè lezioni, indagata una scuola paritaria

Decine di diplomati ogni anno, ma nessuno di loro avrebbe mai frequentato una lezione o sostenuto un esame.

Sotto indagine la scuola parificata “Aurora” di Pietraperzia (Enna). A seguito di numerose indagini scaturite da un ‘inchiesta della Procura di Enna e dei carabinieri del comando provinciale dell’Arma è emerso che erano almeno 50 gli iscritti alla scuola “fantasma”.

Esami, registri, presenze e scrutini falsi

L’indagine si è focalizzata, in particolare, sull’anno scolastico 2016/2017. Le immagini rilevate dalle telecamere degli investigatori, gli appostamenti effettuati alla sede di Pietraperzia (Enna) e le testimonianze degli “studenti fantasma” che avrebbero dovuto frequentare le due sedi non ufficiali, a Nicosia (Enna) e in un Comune etneo, hanno portato alla luce come, di fatto, la scuola non fosse frequentata proprio da nessuno.

Il Gip del tribunale di Enna ha accolto le richieste di misure interdittive del pm Romano per gli indagati, accusati di falso in atto pubblico commesso nella veste di pubblico ufficiale, tra i quali anche un assessore comunale in carica a Nicosia, Giuseppe Castello, 47 anni.

Le misure disposte sono l’interdizione per un anno da qualunque attività o ufficio connesso alla scuola ed all’insegnamento per i responsabili dell’istituto Giuseppe Castello, Rosa Catalano, 74 anni di Catania e per la preside dell’istituto Anna Sorriso Valvo, 70 anni. Interdizione per due mesi per 4 docenti di Barrafranca (Enna), Roccella Valdemone (Messina), Calascibetta (Enna) e Riesi (Caltanissetta) della scuola.

Inoltre, due professoresse hanno avanzato la richiesta di patteggiamento della pena, poiché non è stata emessa nessuna misura di interdizione nei loro confronti. Tutti gli atti relativi al “diplomificio” sono stati inviati dalla Procura al ministero dell’Istruzione. L’inchiesta potrebbe toccare anche i precedenti diplomati.

La scuola è attualmente chiusa.

EG.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button