fbpx
Cronache

Dipendenti in nero in una comunità per disabili a Nicolosi

Dipendenti in nero in una comunità d’alloggio per disabili. Ma non è tutto: la titolare aveva installato un impianto di videosorveglianza senza alcuna autorizzazione. 

I Carabinieri della Stazione di Nicolosi, unitamente ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Catania, hanno proceduto al controllo di una struttura per disabili sita in via Guardia Ragala a Nicolosi. Frutto dell’ispezione la denuncia della responsabile nonché rappresentante legale della struttura in questione. La donna è ritenuta responsabile per le violazioni di legge inerenti gli obblighi del datore di lavoro e del dirigente, della privacy del lavoratore mediante impianti audiovisivi.

È così emerso che nella struttura in questione era stato omesso di sottoporre i lavoratori dipendenti a sorveglianza sanitaria. All’interno dei locali vigilava un sistema di videosorveglianza privo di autorizzazione ed accordo sindacale. Riscontrata la presenza di un lavoratore in “nero” ed un altro “irregolare”.

Elevate sanzioni per complessivi 15.200 euro in materia di rapporti di lavoro e legislazione sociale. Mentre per la mancanza della redazione di un protocollo aziendale “anticovid-19” elevata analoga sanzione di 400 euro.

Nel medesimo contesto, inoltre, recuperati 20.000 euro di contributi previdenziali ed assistenziali.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker