fbpx
CronachePrimo Piano

Diminuiscono i donatori d’organi e gli interventi di trapianto in Sicilia

I donatori di organi hanno raggiunto una percentuale del meno 40 per cento, le opposizione fino al 50 al centro mentre le attività di accertamento di morti encefaliche scendono del 10 per cento rispetto al 2017: sono questi i dati poco rassicuranti circa le donazioni d’organi in Sicilia. 

«I dati dell’anno 2018 sono certamente sconfortanti nonostante l’organizzazione della rete trapiantologica siciliana sia sovrapponibile a quella degli anni precedenti, mantenendo le eccellenti professionalità della rete, e la costante collaborazione con Assessorato e le aziende. È stato un anno di difficoltà organizzative e logistiche. Un elemento saliente è la disomogeneità di distribuzione delle attività registrate nelle varie aziende, infatti, alcune hanno mantenuto gli standard degli anni precedenti, mentre altre no», commenta Bruna Piazza, coordinatore del CRT Sicilia.

Come da logica conseguenza, ridotti i donatori si riducono anche gli interventi di trapianto i quali scendono del 35%: su 221 trapianti effettuati nei centri siciliani, 97 sono stati possibili grazie ad organi provenienti da altre regione, 28 da donatori in vita e, infine, 96 da deceduti sull’Isola.

Positivo invece il numero di nuovi donatori iscritti: 1305.

E.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button