fbpx
Cronache

Differenziata: ad Aci Sant’Antonio raggiunto il 60%

Importante traguardo per Aci Sant’Antonio: dagli ultimi dati relativi alla raccolta differenziata dei rifiuti emerge per giugno la percentuale del 60 per cento. Un numero mai raggiunto prima, frutto delle nuove disposizioni, prossimo all’agognato 65 per cento, obiettivo da raggiungere prima possibile.

L’analisi dei dati mostra da un lato la vertiginosa diminuzione della quantità di rifiuto indifferenziato mandato in discarica. Da un lato si evidenzia  l’aumento esponenziale di alcune voci della differenziazione quali cartone, plastica e, soprattutto, vetro. Premiata dunque la decisione di vietare i sacchi neri, tanto quanto la ristrutturazione del calendario.  Da evidenziare, inoltre, la scelta di rafforzare il servizio presso le utenze non domestiche, utenze che finalmente hanno visto redatto un calendario apposito per le loro esigenze.

“Si tratta di un buon risultato, ma dobbiamo considerarlo un punto di partenza, non di arrivo. Sicuramente, però, ci da oggi conforto dopo due mesi di lavoro estenuante. Non si è risparmiata l’Amministrazione, tutta, dalla Giunta ad ogni singolo Consigliere, di cui oggi mi permetto di rivendicare soprattutto l’audacia. Non si è risparmiato l’Ufficio che ha dovuto ammortizzare un carico di lavoro non indifferente né i lavoratori della ditta che hanno eseguito il loro compito con professionalità. I quali, per primi hanno avuto un ruolo attivo  nell’individuare criticità dovute alle ristrutturazioni del servizio», ha dichiarato l’Assessore all’Ecologia, Quintino Rocca.

“Ora – ha continuato – dobbiamo migliorare nella lotta alle microdiscariche. Ma anche al conferimento selvaggio in alcuni condomini, oltreché cominciare una seria campagna di repressione. Avevamo promesso tolleranza per il primo periodo. I nostri concittadini, nella maggior parte dei casi, hanno risposto bene dimostrando senso di responsabilità e sensibilità. Ora è giusto che questi vengano da noi tutelati prevedendo misure che possano stanare chi si ostina a non volere praticare la Raccolta Differenziata. Da subito, adesso – ha concluso – partiranno i controlli serrati».

La dichiarazione del sindaco sull’importanza della differenziata

Il Sindaco Santo Caruso ha evidenziato l’importanza per i cittadini: “Un risultato che premia sì la nostra ostinazione e perseveranza. ma anche la capacità dei nostri concittadini di mettersi in gioco. Questo 60 per cento significa che tutti stiamo comprendendo quanto è importante differenziare. tanto per risparmiare costi, quanto per migliorare il
nostro ambiente. Non tutto è perfetto, ovviamente, e lo sappiamo bene. Per questo adesso dobbiamo dare il via, subito, ad un programma di spazzamento più preciso e puntuale. Dobbiamo cominciare una lotta
senza quartiere alle microdiscariche. Un primo tassello, in ogni caso, oggi è stato incastonato, e questo ci fa ben sperare”.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker