fbpx
CronachePrimo Piano

Nave Diciotti, Procura: si tratta di sequestro di persona. Aperte le indagini

Adesso si parla anche di sequestro di persona. Sarà ancora insidioso, e chissà per quanto altro tempo, il percorso della Diciotti.

La questione “sequestro”

L’indagine originaria sulla nave era stata aperta dalla Procura di Agrigento, che ora parla di sequestro di persona e arresto illegale. L’inchiesta è a carico di ignoti. Le ipotesi di reato inizialmente previste potrebbero subire variazioni in base a valutazioni normative ancora in evoluzione vista delicatezza del caso. Le indagini sono state affidate alla Guardia Costiera.

Ma sul ” a carico di ignoti” si pensa che in verità ci sia una precisa allusione all’intransigenza del Viminale.

Il procuratore Luigi Patronaggio, ieri, armato di mascherina, ha eseguito un’ispezione della nave, tecnicamente necessaria al fine di poter aprire il fascicolo. E a bordo la situazione era tra le peggiori.

Sembrerebbe infatti che quasi tutti i migranti siano affetti da scabbia. Ma ad accompagnare il controllo del procuratore anche un perenne cattivo odore. Acquisti i report sanitari, infatti, si dovrebbe procedere allo studio e all’analisi di questi.

Minori non accompagnati

Ieri, dopo il via libera del ministro Matteo Salvini, sono scesi i minori presenti sulla Diciotti. Un permesso concesso solo dopo le insistenti sollecitazioni da parte della Procura. Anche la questione “minori non accompagnati” ha il suo peso, e sarà premura del Tribunale dei Minori assicurare rapidamente a questi giovani accoglienza e cure adeguate a terra.

EG.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button