fbpx
CronachePrimo Piano

Padre detenuto lasciava la gestione della sala giochi al figlio 14enne

In quanto detenuto non poteva gestire la sala giochi, abusiva, di cui era proprietario. Il testimone era dunque passato di padre in figlio, lasciando la gestione dell’attività al pargolo 14enne.

Intensificati i controlli, emergono sempre più casi di sfruttamento del lavoro minorile a Catania. Prima il bar con annesso banco di vendita di botti di capodanno a Librino, adesso in via del Maggiolino. Qui, la Polizia di Stato ha accertato come un pregiudicato avesse allestito  in un immobile di proprietà del Comune di Catania un bar e una sala giochi illegale. All’interno aveva installato inoltre, un sistema di videosorveglianza collegato al proprio cellulare per monitorare il figlio di 14 anni e l’andamento degli “affari”.

Alcol, scommesse e sfruttamento

All’interno dell’attività si vendevano  anche bevande alcoliche. Nel corso dell’ispezione, gli agenti di polizia hanno beccato alcuni ragazzini tra i 12 e i 16 anni intenti a giocare a carambola con scommessa finale in denaro. Ancor più grave è che, a tenere i soldi delle scommesse, fosse il gestore di 14 anni. Identificato anche un dipendente totalmente in nero che percepiva 10 euro al giorno, meno di 2 euro l’ora. La fornitura elettrica dell’immobile si allacciava all’abitazione del detenuto il cui nucleo familiare, tra l’altro, percepisce il reddito di cittadinanza.

Il padre del ragazzo adesso dovrà rispondere alle accuse di sfruttamento del lavoro minorile e dello stato di bisogno dei lavoratori, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, occupazione abusiva di edifici pubblici, gioco d’azzardo, esercizio abusivo di attività di gioco e scommesse e illeciti in materia di sicurezza e salubrità sui luoghi di lavoro. Disposto il sequestro dell’immobile e del cellulare del pregiudicato. Confiscati anche i soldi proventi dall’illecita attività di gioco e scommesse clandestine, 3 mazzi di carte da gioco, l’agenda con su scritta, di pugno dal minore, la contabilità dell’attività e, infine, la chiave dell’immobile.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker