fbpx
GiudiziariaPrimo Piano

Depistaggio Borsellino, tra gli indagati anche Carmelo Petralia

Carmelo Petralia, attuale procuratore aggiunto di Catania, e l’avvocato generale dello Stato a Palermo Annamaria Palma sono tra gli indagati nel caso del presunto depistaggio sulla strage che portò alla morte il giudice Paolo Borsellino.

La procura di Messina ha aperto un fascicolo circa le false ricostruzioni avanzate dal pentito Vincenzo Scarantino, il quale avrebbe partecipato attivamente al compimento dell’attentato. Secondo l’accusa, il collaboratore di giustizia in realtà sarebbe “un falso pentito”.  Alcune cassette, infatti, porterebbero alla luce un verità ben diversa.  Quando si trovava sotto protezione, Scarantino dietro violenza  sarebbe stato costretto a fornire una ricostruzione della strage di via D’Amelio totalmente falsa e “di favore”.

Sul depistaggio hanno indagato per molto tempo i pm di Caltanissetta. Da qui scaturisce l’arresto di Mario Bo, Michele Ribaudo e Fabrizio Mattei, tre poliziotti all’interno della squadra di indagini. Le finte investigazioni hanno portato all’ergastolo ben otto innocenti. Sia su Annamaria Palma che su Carmelo Petralia pende l’accusa di calunnia aggravata dall’avere favorito Cosa Nostra. Entrambi, infatti, facevano parte del pool di  magistrati che aveva seguito il caso fin da subito. 

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker