fbpx
NewsPolitica

Dem in affanno, Crocetta e Bianco senza appeal

Il Partito Democratico siciliano, concluse le primarie per le elezioni del segretario nazionale, spera di sbrogliare al più presto la matassa- sempre più ingarbugliata- delle elezioni regionali. Il fulcro dell’annoso problema che accomuna le varie anime democratiche è Rosario Crocetta. La questione è anche abbastanza lineare: Crocetta è il Presidente uscente e ritiene la sua ricandidatura un passaggio naturale; gli altri vorrebbero invece cambiare rotta, ma hanno il problema di spiegarlo ai propri elettori visto che con Crocetta sono andati a braccetto fino ad oggi.

Se analizziamo bene ci accorgiamo, ad eccezione di alcune componenti “renziane” le quali non hanno mai fatto mistero del loro rapporto conflittuale con l’attuale presidente dei siciliani, che realtà come Sicilia Futura di Cardinale e D’Agostino, l’Areadem di Lupo, Cracolici, che in caso di primarie si candiderebbe ma attualmente è componente della giunta Crocetta, hanno sostenuto l’attuale Presidente della Regione dal primo momento! Insomma, se tutti sono stati fino ad oggi con Crocetta – comprese frange centriste- perché cercare altre soluzioni?

Lo stesso Enzo Bianco che è sempre stato un sostenitore convinto di Crocetta, probabilmente visto il momento di difficoltà nel quale versa Catania, ha pensato bene di smarcarsi dall’attuale Governatore -il quale non registra affatto un alto gradimento dei siciliani- lanciando la candidatura della seconda carica dello Stato, con la speranza che questa mossa gli serva a riacquistare un tantino di gradimento da parte dei catanesi, che dimostrano una disaffezione crescente nei suoi confronti.

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button