fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Degrado al Viale Nitta, “Istituzioni assenti dopo la campagna elettorale”

Sporcizia, un palazzo pericolante e l’indifferenza delle istituzioni. Questa la situazione di degrado segnalata da Alessandro Filosto, residente del palazzo n. 12 di Viale Nitta, nel quartiere Librino.

Chiare le immagini che mostrano lo stato dell’edificio segnalato,una palazzo fatiscente e privo di sicurezza, quello al num. 12 di Viale Nitta, che allerta la preoccupazione dei residenti, dei quali si fa portavoce Alessandro Filosto, che  oltre le condizioni della struttura, sottolinea  l’indifferenza delle istituzioni, nei confronti di questa emergenza.

«Nei mesi scorsi, ci sono stati dei sopralluoghi da parte dei vigili del fuoco, dopo aver sollecitato  l’assessore Bosco e l’ingegnere Palmeri, addetto alla manutenzione, ad intervenire rapidamente, ma a distanza di mesi, solo dei new jersey in cemento per proteggere l’edificio, e dopo un anno e mezzo nessuna transenna.

«Siamo stati completamente abbandonati dal Comune. E’ sempre la stessa storia: in campagna elettorale vengono a chiederci i voti, poi si dimenticano di noi e ci abbandonano al nostro destino».

Diverse le richieste del Signor Filosto per mettere in sicurezza il palazzo, cadute poi nel vuoto.

«Sulla possibilità di mettere una rete protettiva per il terrazzino – continua –  mi hanno risposto che mancano i soldi».

Non è la prima volta che i residenti di  Viale Nitta avvertono l’assenza delle istituzioni.

«Quando abbiamo chiesto di ripulire la zona, trascurata da mesi e colma di spazzatura -aggiunge Filosto- ci è stato risposto che non si tratta di una priorità».

«Mi chiedo se bisogna aspettare che succeda qualcosa di grave per essere ascoltati, nel frattempo un bambino è stato colpito da un pezzo di cemento, dopo mesi di richieste, sollecitazioni e interventi mancati».

Ancora in attesa di ricevere un’aiuto concreto per uscire dalla condizione di sporcizia e di degrado, ai residenti non resta che schivare i calcinacci dall’alto dell’edificio e sperare di non farsi troppo male.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker