fbpx
Cronache

Danni nelle scuole di Fiandaca, Piano d’Api, Santa Maria delle Grazie -FOTO

A seguito del violento terremoto che ha colpito le zone a Nord di Catania, nella notte di Santo Stefano, diverse scuole nelle zone limitrofe all’acese hanno riportato diversi danni.

In attesa di un sopralluogo tecnico, la preside dell’Istituto I.C. Giovanni XXIII, Alfina Bertè accompagnata dai collaboratori scolastici si è recata presso gli edifici interessati, al fine di saggiarne le condizioni.

«L’I.C. Giovanni XXIII che dirigo é costituito solo da piccole scuole di frazione e il terremoto di ieri ha colpito proprio quelle frazioni -scrive la preside in un post su Facebook. Fiandaca , Piano d’Api, Santa Maria delle Grazie presentano i segni del terremoto: fessure nel pavimento a Fiandaca, linee e fessure nelle pareti e angoli ancora a Fiandaca e Piano D’Api , una lunga fessura attraversa e taglia a metà il soffitto della biblioteca , del corridoio e dei bagni a Santa Maria delle Grazie. Ad Aciplatani in via Bonaccorsi ancora linee in molte pareti e in via Messina la sorpresa di trovare la strada interdetta alla circolazione per l’evacuazione di 10 famiglie per una frattura nell’asfalto».

«Unica sede che non presenta segni del terremoto é la sede centrale in via Firenze, per il resto aspetto fiduciosa il sopralluogo tecnico e spero che molti segni non siano così importanti da impedire l’accesso nelle nostre scuole», si augura la preside.

E.G.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button