fbpx
CronacheNews

Danneggia l’officina di Trenitalia, denunciato

Catania –  Aveva preso di mira l’Officina manutenzione Trenitalia di Piazza Europa. Il personale della Sezione Polizia Ferroviaria di Catania ha denunciato in stato di libertà il tunisino K. M. (classe 1991), sprovvisto di documento di identificazione, perché responsabile di danneggiamento.

Verso le 20.00, un ferroviere ha avvisato la Sala Operativa della Sezione Polizia Ferroviaria di Catania che  un giovane extracomunitario  a colpi di bastone stava danneggiando le porte degli uffici. L’uomo, nel vano tentativo di sfuggire agli agenti, si era nascosto dietro una locomotiva in sosta.

Nel corso del sopralluogo gli operatori di Polizia hanno verificato che il malfattore aveva effettivamente sfondato il vetro della porta di un locale che da accesso agli spogliatoi dei dipendenti delle ferrovie. In questi uffici, dopo aver proceduto al fotosegnalamento, si accertava che lo straniero, privo di documento di identità, era titolare di carta di soggiorno a tempo indeterminato.

Nel 2014, il bilancio operativo della Sezione Polizia Ferroviaria di Catania è stato colpo di operazioni, con una costante partecipazione all’attività di prevenzione.

Sono stati 1.672 servizi di vigilanza agli impianti; 396 servizi antiborseggio; 308 servizi di pattugliamento automontato lungo le linee ferroviarie; 898 servizi di scorta ai treni sulle linee regionali centro – orientali. Durante l’esecuzione di tali servizi, il personale della Polizia Ferroviaria della Sezione di Catania ha conseguito i seguenti risultati: 2347 persone sospette identificate, di cui 144 di nazionalità straniera; 3 minori rintracciati; 56 contravvenzioni elevate la regolamento di polizia ferroviaria ed al codice della strada.

Altrettanto proficua è stata la partecipazione all’attività di repressione, durante la quale, sul treno proveniente da Roma e diretto a Catania, sono stati effettuati 2 arresti per detenzione di 2 kg di eroina, confezionata in 4 involucri da 500 grammi. Nello stesso ambito, 20 sono state le persone denunciate in stato di libertà, di cui: 1 per riciclaggio di denaro; 7 per furto di rame e materiale ferroso di proprietà delle ferrovie; 1 per porto abusivo di armi in ambito ferroviario; 1 per la violazione della normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro in un cantiere attivato all’interno di un impianto ferroviario, per la demolizione di materiale rotabile obsoleto; 1 per ricettazione; 1 per danneggiamento; 1 per percosse; 2 per falso ideologico; 4 per oltraggio e resistenza al Pubblico Ufficiale; 1 per violazione della normativa sul soggiorno degli stranieri in Italia.

L’impegno del personale della Polizia Ferroviaria è rinnovato anche nel 2015, durante  il progetto “Train to be cool”. Il progetto tende, attraverso l’incontro con gli studenti delle scuole medie e superiori ad avviare un percorso di educazione alla legalità e di promozione della cultura della sicurezza e dell’autotutela in ambito ferroviario presso i giovani, con la collaborazione degli Uffici Scolastici e dei docenti, atteso il ruolo di primazia della scuola nell’educazione dei ragazzi.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker