fbpx
NewsPoliticaSenza categoria

D’Ambra (Fi): “Avete distrutto il Carnevale di Acireale”

A poche ore dalla presentazione del programma del Carnevale, il consigliere di FI Francesco D’Ambra sferra l’attacco contro l’amministrazione. Già a  Novembre, durante il  consiglio comunale nel quale partecipò il Presidente della fondazione Antonio Coniglio, per  riferire in aula sul carnevale, il consigliene d’opposizione fu autore di un acceso dibattito in aula.

A conferenza conclusa, non si fa attendere, ne accogliamo lo sfogo nel quale sottolinea e  ribadisce: “La confusione regna sovrana, mi chiedo quale sarà l’epilogo? – continua – l’incoerenza di un presidente della fondazione che in consiglio, a marzo 2015,  parla di rilancio e invece a novembre decide di deprimere il carnevale, proponendo i carri dell’anno scorso, eliminando addirittura la tradizione dei carri infiorati, spostati ad aprile senza nemmeno informare gli artisti interessati.

Si accorcia il periodo dell’evento che ad oggi peraltro non è pubblicizzato da nessuna parte a distanza di 20 giorni, nessun piano parcheggi in gara, ne idea di gestire l’ accoglienza in house, nessun depliant, nè gruppo o artista di rilievo invitato; forse non avremo neanche un luna park; per quanto concerne la cittadella siamo anche in ritardo con i tempi per la fatidica messa in sicurezza (come iter procedurale), cosa che metterebbe a rischio anche la prossima edizione, l’ incoerenza di chi dice no ad un ticket d’ ingresso e in modo categorico, per poi menzionarlo in conferenza stampa come idea per il futuro?! E poi nel carnevale estivo cosa proporremo? Quali carri? Le opere non si toccano, pena la morte della kermesse. Infine – conclude – Chi parla di Acireale poco ricettiva, sappia che con un evento organizzato in tal modo non occorreranno nemmeno tanti posti letto”.

Le polemiche continuano a ruotare intorno ad una manifestazione, che forse sta perdendo la sua vera natura.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button