fbpx
GiudiziariaPalermo

Dall’Africa in Italia con finti matrimoni. 6 in giudizio

Sei persone, cittadini eritrei e ghanesi, sono state rinviate a giudizio dal gup Patrizia Ferro per associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e falso. Il processo comincerà a ottobre davanti alla corte d’assise di Palermo. Secondo l’accusa, l’organizzazione criminale per fare arrivare in Italia i migranti, non usava solo i viaggi con i barconi, ma inscenava finti matrimoni per ottenere i ricongiungimenti familiari. Il tutto in cambio di soldi.

Nell’indagine, partita dalle rivelazioni del primo pentito appartenuto a un’associazione criminale del genere, Wehabrebi Atta, sono stati sequestrati circa 800 mila euro. I finti matrimoni venivano inscenati grazie alla complicità di cittadini extracomunitari compiacenti, alcuni già in Italia con regolare permesso di soggiorno, e permettevano ai trafficanti di uomini di fare arrivare i migranti dal centro Africa fino al Nord Europa.

Altre 14 persone hanno scelto il rito abbreviato e la prossima udienza sarà l’11 luglio. (ANSA)

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button