fbpx
GiudiziariaPrimo Piano

Dal sequestro alla confisca. Duro colpo al clan Cappello

Confiscati beni per 500 mila euro a Cosimo Tudisco

Dal sequestro alla confisca il passo non è stato poi così breve. Confiscati infatti beni per un valore di 500 mila euro a due anni dal loro sequestro.

Beni del valore di circa 500 mila euro, fra i quali lo storico punto di ritrovo ‘Etna Bar’ di Catania posto sotto sequestro nel 2017.  Dal sequestro alla confisca sono decorsi due anni.

I beni sono stati confiscati dal Tribunale della città metropolitana di Catania a Cosimo Tudisco, di 45 anni. Tudisco è un presunto affiliato al clan Cappello attualmente detenuto.

Il decreto di confisca è frutto di un’indagine investigativa e patrimoniale condotta nel 2016 dalla Divisione Polizia Anticrimine e dalla Squadra Mobile che evidenziò una sproporzione tra i redditi dichiarati da Tudisco e del suo nucleo familiare e quelli acquisiti nel tempo.

Ad essere interessati dal provvedimento di confisca sono stati le somme di ricavate dalla liquidazione dei beni aziendali dell’impresa intestata alla convivente, le somme ricavate dalla liquidazione dei beni della società “World games srl”, i beni aziendali ancora non liquidati, conti, depositi bancari e postali e due immobili intestati a terzi ma sempre riconducibili a Tudisco.

E.F.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.