fbpx
LifeStyle

Dal Presepe con gli squali al presepe gay

Natale tempo di presepi. L’idea di rappresentare la scena del Natale giunge da San Francesco D’Assisi. Nel 1223, in una valle del Reatino nell’eremo del Greccio, chiese di preparare in una grotta la ricostruzione della Notte della Natività. La notte della vigilia gli abitanti del luogo, contadini e pastori, accorsero alla grotta e qui, San Francesco celebrò la sua messa. Per tradizione le famiglie ricordano la nascita di Gesù bambino preparando in casa propria un piccolo presepe composto da pastorelli, pecorelle, la capanna con San Giuseppe e Maria accanto alla mangiatoia in cui verrà posto, la notte del 24, il bambinello Gesù. Alcuni presepi  però, sono troppo speciali per essere riprodotti in casa e per ammirarli bisogna andare in giro per le vie d’Italia.

Un presepe da Guinness dei Primati quello di Manarola. “La collina delle tre Croci” si illumina d’immenso durante il periodo natalizio. Mario Andreoli, ex ferroviere, costruì più di 300 personaggi con materiali di recupero. Così prende vita il presepe luminoso; luce data da migliaia di lampadine solari che lo caratterizzano.

Avete mai sentito parlare del Presepe galleggiante? Si trova al museo della marineria a Cesenatico. Il Porto canale leonardesco, ospita delle sculture a grandezza naturale per onorare, con le tipiche figure marinare come quella del pescatore, la vita di mare.
Un presepe di sale è custodito a Cervia che è famosa proprio per essere la città del sale. Il salinaro Agostino Finchi, attraverso la tecnica di cristallizzazione guidata, dona al sale la forma desiderata creando varie e deliziose statuine alte fino a 40 centimetri.

A Rimini, in inverno, si riprende in mano il secchiello; alcuni artisti infatti, danno vita ad una Natività ad altezza naturale interamente costruita con la sabbia.

L’acquario di Cattolica, ospita un presepe costruito in terracotta, ceramica e legno sommerso in una vasca di squali. Ambientazione davvero insolita per riprodurre la Natività.
Le Cascate delle Marmore diventano lo scenario per un presepe vivente magico. Atmosfera arricchita dalla musica, dalle luci e dal rumore
dell’acqua che riflette proiezioni suggestive.

A Pordenone il Natale è di casa. Il Borgo di Poffabro ogni anno, si dimostra sempre più creativo. Le strade ed balconi sono adornati a festa ed espongono con orgoglio presepi di tutti i tipi, dai più tradizionali in porcellana, legno e vetro, ad altri ancora più particolari ed originali realizzati a maglia, fatti di cioccolato e dolci ed addirittura intagliati nel sapone.

A pochi km da Fossano, nasce un presepe realizzato con materiali riciclati e recuperati per dar loro nuova vita. Vanno in scena dunque materiali come sacchi di carta, trucioli di legno e cartone. Ecco come delle semplici scatole si preparano a ricreare la città di Betlemme. Un presepe bello che fa bene alla vita del pianeta!
Sulle acque del lago maggiore a Laverno, il presepe è sommerso. 42 statue posizionate su 5 piattaforme illuminate dalla luce di molteplici faretti.

In Sicilia il presepe animato in terracotta di Caltagirone  è una vera opera d’arte ammirata non solo dalla gente del luogo ma da tanti turisti in visita.

200 Presepi dal mondo sono esposti a Cernobbio fino al 6 gennaio del 2015. In Finlandia invece della classica capanna, troviamo un igloo e al parco di Yellowstone, al posto delle statuine troviamo gli orsi! In Tanzania invece la Sacra Famiglia è di colore.

Dall’originalità all’omosessualità. In un centro commerciale in zona Piacenza è stato esposto un presepe gay con due San Giuseppe che vegliano sul bambinello. La tradizione insieme a Maria sono forse destinate ad uscire di scena per l’avvento di una nuova moda?  Oppure si tratta semplicemente di una grossa provocazione?

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker