fbpx
Cronache

Da domani al via alle vaccinazioni maturandi. Lagalla: “Prima regione in Italia”

Da domani, gli studenti maturandi potranno vaccinarsi: quanto disposto dall’ordinanza firmata dall’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale, Roberto Lagalla.

«La Sicilia sarà la prima regione italiana a procedere con la vaccinazione dei maturandi. L’assessorato all’Istruzione insieme all’Osservatorio epidemiologico regionale – spiega Lagalla – ha, infatti, ritenuto doveroso disporre la somministrazione del vaccino anche a tutti gli studenti iscritti all’ultimo anno della scuola superiore. L’esame di maturità si svolgerà, anche questa volta, in fase pandemica, ma, differentemente a quando accaduto nel 2020, abbiamo uno strumento in più per garantire migliori condizioni di sicurezza agli studenti che si apprestano a vivere un momento così importante per il loro percorso formativo».

«Mi auguro, quindi, che gran parte di loro scelga di immunizzarsi, usufruendo di questa importante opportunità che il governo regionale siciliano è riuscito a garantire loro».

Secondo il provvedimento assessoriale, sottoscritto anche dal direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Stefano Suraniti, gli studenti dovranno essere muniti di un’apposita attestazione di frequenza dell’ultimo anno del ciclo secondario di secondo grado rilasciata dal dirigente scolastico. Se non ancora maggiorenni, i maturandi dovranno essere accompagnati da almeno un genitore o da chi esercita la potestà genitoriale.

Gli studenti potranno presentarsi senza alcuna prenotazione sia negli hub (Catania, Acireale, Misterbianco, Sant’Agata Li Battiati, Caltagirone) che nei Pvt(Punti vaccinali territoriali – Adrano, Belpasso, Linguaglossa, Mascalucia, Randazzo, Scordia). Non aderiranno all’iniziativa i Pvo(Punti vaccinali ospedalieri) e le aziende ospedaliere al fine di non intralciare le attività delle strutture sanitarie.

L’open per i maturandi durerà un mese e per loro ci sarà un percorso di accesso dedicato.

Agli studenti minorenni verrà somministrato il vaccino Pfizer, mentre AstraZeneca o Johnson&Johnson a chi ha già compiuto il diciottesimo anno di età.

E.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button