fbpx
Cronache

Da anni minacciava di morte il titolare di un bar: arrestato 26enne

Arrestato in flagranza di reato un 26enne di Riposto ritenuto responsabile di atti persecutori, minacce e reati commessi nei confronti di un 42enne di Giarre. Da oltre tre anni, infatti, il giovane 26 enne perseguitava il titolare di un bar di Riposto, responsabile in passato, secondo la sua versione, di averlo schiaffeggiato. Il modus operandi del giovane delinquente prevedeva la presenza, quasi costante, nell’esercizio pubblico del 42enne, pretendendo “giustizia”; ragion per cui, al minimo rifiuto da parte della vittima di somministragli degli alcolici si accaniva contro gli arredi. Una volta, addirittura,  rese inservibile il water e ruppe lo specchio dei servizi igienici.

Il 26 enne, qualche sera fa, si ripresenta al bar per minacciare di morte il titolare il quale, pertanto, allerta i Carabinieri. L’arrivo delle forze dell’ordine non ha calmato il persecutore che continuava a giurare vendetta nei confronti del gestore del bar. Dopo diversi minuti di trattativa, da parte delle forze dell’ordine, si è allontanato promettendo di far ritorno a casa.

Tuttavia, la promessa viene presto meno, poiché, dopo qualche ora, si ripresenta al bar con il proprio cane, un
pitbull e tirando fuori dalla tasca un cacciavite lo rivolge contro il titolare dell’esercizio, costretto, nuovamente, a nascondersi nel retrobottega e chiedere aiuto ai Carabinieri. Questi, appena giunti, perquisendo il giovane gli trovano in tasca il cacciavite e, costatando che il persecutore continuava a delirare affermando di voler ammazzare il nemico giurato, lo ammanettano. L’arrestato su disposizione dell’A.G. è stato associato al
carcere di Catania Piazza Lanza.

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker