fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Cultura, Bianco: “A Catania sgravi fiscali ai mecenati”

Catania- Il Sindaco, “La Giunta ha approvato una delibera per l’introduzione di ‘art bonus‘, che consentono di fruire di un credito d’imposta”.

 L’assessore Licandro, “Fino al 65% delle somme utilizzate per finanziare interventi di manutenzione e restauro dei Beni culturali, istituti pubblici di cultura e fondazioni lirico-sinfoniche e istituzioni pubbliche che svolgono attività di spettacolo”.

Sgravi fiscali in cambio di finanziamenti alla Cultura.
Li ha decisi la Giunta comunale di Catania approvando una delibera per l’introduzione di “art bonus”, che, in applicazione della legge 106 del 2014 per la tutela del Patrimonio culturale, consentono di fruire di un credito d’imposta a coloro i quali finanziano interventi nel settore della Cultura.

“Si tratta – ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco – di un forte incentivo ai cittadini perché contribuiscano al bene pubblico, aprendosi a un nuovo mecenatismo che potrebbe far rifiorire la nostra città. Invito dunque tutti coloro i quali amano Catania a prendere in considerazione questa interessante opportunità”.

L’articolo 1 della legge 106 introduce infatti un regime fiscale agevolato, sotto forma di credito d’imposta, che, per il periodo fino al 31 dicembre di quest’anno è del 65% dell’investimento e dal primo gennaio 2016 è del 50%.

“Gli interventi presi in considerazione – ha spiegato l’assessore alla Cultura Orazio Licandro, che ha proposto la delibera – riguardano manutenzione e restauro dei Beni culturali e sostegno a istituti pubblici di cultura e fondazioni lirico-sinfoniche e istituzioni pubbliche che svolgono attività di spettacolo. Si potranno per esempio restaurare così tante singole opere, principalmente dipinti ma non solo, delle nostre collezioni civiche. Con piccoli sforzi economici i cittadini potranno dunque contribuire al recupero e alla valorizzazione del nostro patrimonio. Una maniera concreta per far sì che i cittadini si sentano ‘proprietari’ delle ricchezze cittadine”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button