fbpx
GiudiziariaNewsNews in evidenza

Crocetta indagato per omissione di atti d’ufficio

“Sono assolutamente estraneo a tutta questa vicenda, se il procuratore di Siracusa mi avesse chiamato gli avrei consegnato le carte che dimostrano come il mio gabinetto il 7 luglio del 2014 abbia trasmesso all’assessorato regionale ai Beni culturali la pratica subito dopo avere ricevuto la segnalazione dal ministero dei Beni culturali”. Così all’ANSA il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, commenta l’avviso di garanzia che gli è stato notificato per omissione di atti d’ufficio nell’ambito di una inchiesta sui mancati lavori di recupero del castello Svevo di Augusta.

Il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta e i dirigenti regionali Gaetano Pennino, Rino Gigliola, Sergio Gelardi e Gesualdo Campo sono indagati per omissione di atti d’ufficio, danneggiamento del patrimonio archeologico storico e artistico e di omissione di lavori in edifici che minacciano rovina.

L’inchiesta,  coordinata dal procuratore Francesco Paolo Giordano e dal sostituto Marco Di Mauro, riguarda il Castello Svevo di Augusta, sequestrato da Carabinieri del Nucleo Tutela del patrimonio culturale di Siracusa su disposizione del gip Michele Consiglio e adesso affidato alla custodia giudiziaria della soprintendente ai Beni Culturali, Rosalba Panvini. L’indagine è nata dopo una denuncia dell’associazione Italia Nostra, che sottolineava le gravi condizioni in cui il Castello versava già da tempo.

L’inerzia che ha portato alla rovina dei beni, però, è iniziata ben prima del mandato dell’attuale governatore. Insieme a lui e ai suoi dirigenti, anche l’ex presidente Raffaele Lombardo.

I governatori e i dirigenti, in questo caso, sarebbero quindi venuti meno al loro compito di vigilanza e tutela del bene immobile . Inoltre, il pericolo di crollo ha creato anche un rischio per la pubblica sicurezza. Il castello è stato quindi sequestrato,a nche per il bene dei turisti, dato che questo, avvisano dalla Procura “potrebbe crollare da un momento all’altro”

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.