fbpx
NewsNews in evidenzaPolitica

Crocetta contro Faraone: “Faraone ha anticipato la finanziaria 2016?”

Non si placano le polemiche tra il presidente Crocetta ed il Pd, soprattutto con Davide Faraone. E le manda a dire attraverso i social network, il presidente, senza risparmiarsi. Non l’hanno presa bene, però, il segretario Raciti e nemmeno D’Alia, che davanti alle parole infuocate del presidente, ha minacciato di “chiudere questa esperienza”.

“Sono veramente esterrefatto -scrive Crocetta nel suo post Facebook – dei toni anti istituzionali che il sottosegretario Faraone continua ad usare nei confronti della regione siciliana. regione, ricordo, che ha una sua autonomia e ha degli organismi eletti dai cittadini. Vorrei ricordargli che la sua posizione di “nominato” mal si addice al ruolo che continua a pretendere per se, ammiccando, neppure celatamente, che, se Crocetta non si allinea, Roma chiude i rubinetti. Così, leggero come una piuma, puro siccome un angelo, continua a dire che Roma nel 2016 aiuterà la Sicilia, non comprendendo neppure di cosa parla e soprattutto a nome di chi parla. Che bravo ragazzo, un picciotto veramente in gamba.  […] La ricetta di Faraone per la Sicilia: “l’anno prossimo il governo darà i soldi”. A nome di quale governo parla? Quello della sua personale corrente? E’ così “grande” Faraone che ha anticipato la manovra finanziaria del 2016? Credo che tra un po’ lo nomineranno governatore della Banca d’Italia. Oh Davide, ma ci sei o ci fai? L’accordo con lo Stato che avevamo fatto con Delrio, e fra l’altro avete fatto pure un comunicato stampa di partito in cui dicevate che tutto era stato già confermato da Roma grazie alla tua grande influenza, era che i 350 milioni erano assicurati. Naturalmente in attesa del 2016, grazie al tuo grande impegno, potrebbero essere licenziati 5000 lavoratori delle province, non pagati i forestali, confermati i licenziamenti di 2000 lavoratori della formazione, 18000 precari al macero, così come migliaia di lavoratori delle partecipate. Un gran bel lavoro di genialità politica. Richiami in causa sempre, caro Davide, Baccei! Tu che c’entri con Baccei? […]

Noi siciliani, che senza Roma non riusciamo a fare nulla, non ci eravamo accorti che avevamo un vichingo estraneo alle vicende della Sicilia, l’uomo della provvidenza che. Grazie Faraone, tu non sei fatto per la Sicilia. Sei di livello internazionale. Avremo modo di apprezzarti, siamo sicuri che riuscirai a rottamare persino Renzi, che dalle tue dichiarazioni sicuramente non trae vantaggio. Ma che c’entra Renzi con le tue bravate? Boh. Mistero. […]

Naturalmente aspetto le prossime indicazioni per i nuovi gabinetti dei due assessorati, perché qualcuno in quota ti spetta sempre, ma questa è politicuccia, tu non c’entri mai. Tu voli alto. Un po’ come Icaro.”

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker