fbpx
EconomiaNewsPolitica

Crisi Almaviva, Pogliese: “La Regione si svegli”

Palermo – “È inaccettabile che migliaia di lavoratori siciliani della società di call center Almaviva rischino il loro posto di lavoro nel l’assoluta latitanza del governo regionale e di Crocetta in particolare, ch non si è mai concretamente interessato ad una situazione di difficoltà che va avanti da più di tre anni”. È quanto afferma Salvo Pogliese, parlamentare europeo di Forza Italia, in riferimento al rischio esposto dai sindacati della messa in mobilità di migliaia di lavoratori nelle sedi di Almaviva in Sicilia.

 Proprio quesra mattina è stata formalizzata la procedura di licenziamento collettivo 2.988 lavoratori dei call center Almaviva: 1.670 a Palermo, 918 a Roma e 400 a Napoli.
L’azienda alla base della dichiarazione di esubero ha illustrato i numeri relativi al “margine diretto di produzione” (ricavi meno il costo del lavoro), rapporto che per Palermo certifica un dato del 9,6% a fronte di un obiettivo minimo utile a tenere in equilibrio costi e ricavi pari almeno al 21%. Secondo l’azienda, questi sono gli effetti dei processi di delocalizzazione delle gare al massimo ribasso e delle assenze di regole utili al settore dell’outsourcing nelle Tlc.

“La Sicilia già in forte crisi economica e sociale – continua Pogliese – non può permettersi la perdita di altri posti di lavoro, le istituzioni regionali – conclude – devono attivarsi immediatamente per scongiurare licenziamenti in Almaviva.”

Intanto, duecento lavoratori del gruppo Almaviva, secondo la stima dei sindacati, sono radunati in via Cordova, a Palermo, davanti alla sede della società, mentre nei locali dell’azienda è ancora in corso la riunione tra i dirigenti e i rappresentanti sindacali. Confermato per domani lo sciopero dei lavoratori davanti a Palazzo d’Orleans.

foto si24

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button