fbpx
Cronache

Covid, previsto nuovo esodo dal Nord al Sud per Natale

Il rischio di un nuovo esodo, sul modello dello scorso marzo, dal Nord al Sud è, fortemente, temuto. Attilio Fontana, Presidente della Lombardia, proprio in tal senso, lancia l’allarme: «Rischiamo di rivivere quello che successe nella notte fra il 7 e l’8 marzo».

Una possibilità che potrebbe diventare realtà. Sono molti, infatti, i lavoratori e gli studenti “fuori sede” che, come in tempi normali, scenderebbero per passare le festività con le rispettive famiglie. Un rischio molto elevato che l’Italia, ancora una volta, potrebbe pagare a prezzo pieno, quindi, con la morte di altre vittime del Covid.

«Il rischio è proprio quello- sottolinea Fontana- Oggi possiamo prevederlo, quindi, dovremo cercare di attrezzarci perché ci sia particolare attenzione nelle stazioni, negli aeroporti e da tutti i luoghi da cui la gente potrebbe partire. Bisognerà parlare con le Prefetture e con le forze dell’ordine per evitare che si creino più danni che lasciare la libertà a tutti di circolare nel periodo natalizio».

L’allarme viene lanciato dal Governatore lombardo dopo il discorso del presidente del Consiglio dei Ministri,  Conte, il quale ha sottolineato, nel discorso di ieri sera, che il blocco degli spostamenti ci sarà ma a partire dal 20 dicembre.

G.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button