fbpx
CronachePrimo Piano

Allarme Covid-19, parla il ragazzo risultato positivo dopo la discoteca

Fare chiarezza è una priorità dal momento che nel web circolano fake news, notizie semi-vere, notizie semi-false, notizie così-così. In esclusiva per L’Urlo parla il ragazzo risultato positivo al Covid-19 dopo aver partecipato ad una serata all’Afrobar, scatenando così il panico fra i partecipanti, le loro famiglie e la comunità catanese.

La versione della storia ha preso le pieghe più disparate. Adesso la parola al ragazzo che ne è stato protagonista.

«Mercoledì sera sono andato a ballare- racconta il ragazzo, la cui identità rimarrà anonima-mi sentivo bene. Insomma stavo come sempre. Dopo aver lasciato il locale sono tornato a casa e mentre mi sciacquavo la bocca ho notato che mi sanguinavano le tonsille. Sono andato al pronto soccorso per un motivo e ne sono uscito con qualcosa di completamente diverso. Ho fatto il tampone, obbligatorio per legge per accedere al pronto soccorso, e sono risultato positivo al Covid-19 così come mio padre».

«L’Asp mi ha contattato per informarmi di aver rintracciato tutti i miei contatti. I miei amici si trovano in quarantena. Io sto bene, sicuramente avrò contratto il virus da un altro asintomatico come me. Ma ci tengo particolarmente a smentire le voci che circolano sul mio rientro “recente” dalla Liguria: io mi trovo a Catania da marzo. Dunque il contagio non è da attribuire a controlli poco mirati all’aeroporto considerato che sono rientrato nel catanese cinque mesi fa. Ho letto cose assurde su quanto successo, dettate dall’ignoranza di chi parla senza sapere», conclude il racconto il giovane.

Il caso ha provocato l’indignazione generale. In questi giorni, si è cercato un capro espiatorio: chi si è appellato alla chiusura delle discoteche, chi all’irresponsabilità di chi le frequenta e le gestisce. Nel frattempo, il governatore Nello Musumeci minaccia i siciliani di restringere la movida.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker