fbpx
CronacheNews

Corsa clandestina in centro, sequestrati due cavalli utilizzati per la gara VIDEO

Nuova corsa clandestina di cavalli in pieno centro, scoperta grazie ai video inseriti , molto poco furbescamente, sui social network. La corsa si è svolta nel primo pomeriggio di domenica 17, nella nevralgica via della Concordia nel quartiere di San Cristoforo.

Durante i controlli della Polizia di Stato, avvenuti ieri con la collaborazione di funzionari veterinari dell’Asp di Catania, sono emerse non solo diverse irregolarità amministrative a carico del proprietario di un equino il cui ricovero era stato ricavato in un locale terrano, ma uno dei figli si è reso protagonista proprio della corsa clandestina.

Il cavallo è stato sequestrato mentre il diciannovenne G.S. deferito in stato di libertà, per maltrattamento di animali, spettacoli vietati (sevizie agli animali), promozione di competizioni non autorizzate fra animali e favoreggiamento personale.

Nel corso degli stessi controlli, mentre il personale impegnato nelle relative attività si trovava a transitare per questa via Vetrano, sorprendeva un ragazzo che portava al laccio un puledro. Alla vista degli agenti il ragazzo si è dato alla fuga dileguandosi nelle viuzze del rione e abbandonando il puledro.

Ad una attenta visione del mantello del puledro abbandonato, si appurava che trattavasi di uno  dei cavalli utilizzati nella stessa corsa clandestina s

Da ulteriori controlli espletati presso le stalle ricavate in immobili terrani di venivano riscontrate irregolarità in ordine alla tenuta di quattro cavalli ricoverati, per i quali, mancando, fra l’altro, anche i prescritti microchip identificativi e i relativi codici aziendali, venivano comminate sanzioni amministrative per un totale di circa 50.000 euro.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker