fbpx
CronachePrimo Piano

L’Italia intera è in quarantena: ecco l’elenco delle attività aperte

Il Dpcm firmato ieri dal premier Conte ha disposto la chiusura di numerosi esercizi commerciali non considerati “necessari”. Inizia così il vero e proprio periodo di “quarantena” per gli italiani che durerà fino a venerdì 3 aprile. In questo lasso di tempo, i cittadini non potranno che spostarsi per motivi lavorativi, di salute e di necessità come la spesa.

I negozi aperti

Ecco l’elenco delle attività commerciali che rimarranno aperte:

Ipermercati
Supermercati
Discount di alimentari
Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari
Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2)
Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4)
Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico
Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione
Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
Farmacie
Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica
Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l’igiene personale
Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici
Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono
Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

Le attività chiuse fino al 25 marzo

Saracinesche abbassate per i negozi che non vendono beni di prima necessità, come i servizi di ristorazione: chiusi pub, bar, pasticcerie, ristoranti e gelaterie. Le uniche attività che potranno continuare saranno quelle con il servizio a domicilio nel rispetto delle norme di sicurezze, mense e catering continuativo su base contrattuale. Chiusi parrucchieri e centri benesseri. Fabbriche e industrie, inoltre, sono invitate a chiudere i reparti non indispensabili

Il premier Conte, infatti, ha incoraggiato lo smart work, le ferie e i lunghi congedi. L’Italia dovrà fare un passo in più per contrastare l’emergenza Coronavirus, dichiarata ieri dall’Oms, è passata allo stato di pandemia.

E.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker