fbpx
NeraNewsNews in evidenza

Perseguita coppia e la minaccia di morte, un arresto

Catania – Tutto ha avuto inizio alla fine dell’anno scorso. Il persecutore – un catanese classe 72 – abitante a pochi metri dai conviventi – lui cl.81, lei cl.77 – per motivazioni verosimilmente legate a vecchi dissidi di vicinato ha iniziato a prendere di mira i due e in un crescendo quasi maniacale a pedinarle e minacciarle apertamente in pubblico.

Due gli episodi principali che hanno spinto le vittime a rivolgersi ai Carabinieri della Stazione di Piazza Verga. Il primo: un’aggressione fisica nei confronti dell’uomo, costretto a ricorrere alla cure dei sanitari dell’Ospedale Garibaldi Centro di Catania, il secondo: una minaccia esplicita «mi sto organizzando per trovare una pistola così vi sparo in testa».

I Carabinieri, ricevuta la denuncia, intercettavano l’uomo nei pressi della propria abitazione lo perquisivano trovando in tasca un biglietto con un appunto che riportava testualmente: «pistola euro 100 + modifica euro 1.600 e 150 colpi».

La perquisizione si estendeva immediatamente all’abitazione dell’indagato dove veniva rinvenuta e sequestrata una pistola marca Bruni cal.8 munita di 50 cartucce a salve.

Gli esiti d’indagine, confortati anche da numerose testimonianze, riferiti immediatamente al magistrato titolare del fascicolo, hanno consentito di configurare un quadro probatorio esaustivo che convinceva il G.I.P. del Tribunale di Catania ad emettere nei primi giorni di febbraio una ordinanza di custodia cautelare nei confronti del persecutore che, arrestato, è stato tradotto nel carcere di Catania Piazza Lanza.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button