fbpx
CronacheSenza categoria

Convitto Cutelli, le voci degli studenti: cibi pieni di insetti e condizioni igieniche non a norma

Molti gli studenti del liceo europeo “Convitto Cutelli”, sito in Piazza Cutelli, a Catania, che lamentano una cattiva gestione degli alimenti serviti a mensa, spesso scaduti o pieni di insetti, nonchè il basso rispetto per le norme igienico-sanitarie, ora rese stringenti dalla normativa anti-covid.

Nel regolamento d’istituto si legge a chiare lettere: “Una volta usciti tutti dal Refettorio, i tavoli e le sedie verranno sanificati per consentire la preparazione degli ambienti e gli accessi dei turni successivi”. “Ci dividono in due turni per il pranzo- afferma O, studentessa dell’Istituto- una volta mi sono fermata un po’ di più in mensa, nel cambio di turno e non ho visto alcun tipo di igienizzazione dei tavoli o pulizia dei locali tra un turno e l’altro. Semplicemente, gli inservienti toglievano i vassoi degli studenti del primo turno e mettevano i nuovi“. Gli inservienti, in aggiunta, al momento della distribuzione dei pasti sono muniti di mascherina ma non sempre di guanti, come raccomanda la normativa anti-covid, in atto. “Coloro che ci servono i pasti, spesso, non usano tutti i DPI previsti, ma indossano solo la mascherina”.

 

Gli alunni del Convitto Cutelli sono tenuti a pagare, inoltre, ogni anno, la retta per il vitto garantito sia per la colazione che per il pranzo. Una tassa, distribuita in base al reddito Isee di ogni studente, con un massimo di 1250 euro. “Io pago il massimo- sostiene, ancora, O-però non sfrutto tutti i giorni il servizio della mensa. Rispetto al primo anno, infatti, pranzo 4 volte a settimana ma la mia tassa non è stata ridotta”. “Il Dirigente scolastico e la Vicepreside non danno informazioni utili a riguardo” conclude, infine, la studentessa.

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker