fbpx
CronacheNews

Controllo del territorio, 3 arresti tra Mascali e Paternò

“Il controllo del territorio paga”. Ad affermarlo il Comandante Provinciale Alessandro Casarsa a margine dei due distinti risultati ottenuti in provincia nel contrasto al fenomeno delle rapine e che sin dal suo arrivo ha rimodulato, rafforzandolo, il dispositivo di prevenzione in città ed in provincia. I risultati ci sono.
Infatti ieri sera, con il volto travisato e la pistola in pugno hanno fatto irruzione nel negozio “SPLEND CASA” di via Scala Vecchia a Paternò (CT), dove, dopo aver minacciato la cassiera, si sono impadroniti del registratore di cassa, per poi dileguarsi per le vie circostanti.
Il tempestivo allarme lanciato da un cliente al 112, nonché la descrizione fisica dei rapinatori resa da alcuni testimoni, ha permesso ai Carabinieri della Compagnia di Paternò, coadiuvati dai colleghi del battaglione “Sicilia”, di accerchiare i fuggitivi, riconosciuti e bloccati dopo qualche minuto con il revolver in mano (scacciacani) ed il registratore di cassa contenente una somma pari ad oltre 200 euro. La pistola è stata sequestrata mentre il danaro e la cassa sono stati restituiti al proprietario dell’esercizio rapinato.
Gli arrestati, di appena 18 e 16 anni, entrambi incensurati, sono stati associati, il maggiorenne nel carcere di Catania Piazza Lanza e il minore nel centro di prima accoglienza del capoluogo etneo.
I Carabinieri della Stazione di Mascali (CT), sempre nella stessa giornata di ieri, hanno arrestato un rapinatore solitario, che armato di taglierino, è entrato nell’agenzia dell’Unicredit del luogo e minacciando il Direttore si è fatto consegnare 5.000 euro in contanti. Scattato l’allarme alla centrale operativa, la pattuglia di turno è intervenuta sul posto, facendo irruzione in banca, disarmando ed ammanettando il malvivente.
Il denaro è rientrato nella disponibilità della filiale mentre l’arrestato, un 24enne di Catania, è stato rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker