CronachePrimo Piano

Via Plebiscito, controlli a tappeto nei ristoranti: sanzioni per 13mila euro

Condizioni igieniche precarie, occupazione del suolo pubblico e lavoratori in nero: sono questi gli illeciti riscontrati nei ristoranti che costeggiano via Plebiscito.

Si è svolto ieri pomeriggio l’intervento dei Carabinieri della Compagnia di Catania Pazza Dante, del N.I.L. e del N.A.S., nonché di personale della Polizia Municipale e dell’A.S.P. – servizio veterinario – di Catania. Una serie di controlli ha evidenziato in due ristoranti di via Plebiscito diverse violazioni.

Nella Trattoria “Antico Corso” , al civico 734, vi erano 3 lavoratori in nero su 5 presenti, determinando un recupero contributivo di circa 5.000 euro. È stata così disposta la sospensione temporanea dell’attività fino alla regolarizzazione delle posizioni lavorative dei dipendenti. Stabilita, inoltre, la sospensione dell’attività di deposito di alimenti, perché non autorizzata e svolta in precarie condizioni igienico sanitarie. I vigili urbani hanno contestato  ai titolari dell’esercizio commerciale l’occupazione abusiva di suolo pubblico. Sul locale pendono sanzioni per circa 12.000 euro.

Stessa attività nel ristorante “Dal Tenerissimo” di via Plebiscito 746. Qui disposta la sospensione dell’attività di deposito di alimenti, sempre perché non autorizzata e svolta in precarie condizioni igienico sanitarie. Ma non solo: anche occupazione abusiva di suolo pubblico. Nel totale, dunque, irrogate ai titolari sanzioni per circa 1.200 euro. Altri problemi nei ristoranti di via Plebiscito, dopo la denuncia contro un cameriere “infedele”. 

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.