fbpx
Nera

Controlli a Librino, multati venditori abusivi per 37mila euro

Sono stati effettuati una serie di controlli nel quartiere popolare di Librino ieri, in mattinata.

Il personale della Polizia di Stato, in collaborazione con gli agenti della Polizia Municipale, nell’ambito del piano d’azione “Modello Trinacria” ha effettuato precisi e numerosi servizi straordinari di controllo nella zona di Librino, attenzionando particolarmente la prevenzione e repressione dei reati quali, la violazioni al Codice della Strada, le violazioni al regime delle autorizzazioni per gli esercizi commerciali e altri illeciti.

Il Commissariato di P.S. Librino si è occupato dell’ispezione nelle strade e sono state adoperate le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale, equipaggi automontati del Commissariato coordinatore e alcune pattuglie della Polizia Municipale di Catania, appartenenti ai settori Viabilità ed Annona.

Nello specifico sono state disposte zone di blocco in via Zia Lisa e nello Stradale Gelso Bianco. Ma i risultati non si mostrano positivi: 41 persone controllate; 23 veicoli controllati e 537 con sistema Mercurio; 40 contravvenzioni al C. d. S. di cui 7 per mancata copertura assicurativa per la responsabilità civile; 7 per mancato utilizzo del casco; 5 per guida senza patente perché mai conseguita; 8 per mancata revisione; 3 per mancata esibizione di documenti; 7 per inottemperanza all’Alt Polizia; 2 per mancato utilizzo di cintura di sicurezza e 1 per sosta vietata.

Il frutto di questo controllo stradale sono stati due sequestri amministrativi di veicoli per la mancanza dell’assicurazione obbligatoria e quattro fermi amministrativi per guida senza casco.

All’ispezione non sono sfuggiti alcuni esercizi commerciali, quali  tre venditori ambulanti di prodotti ortofrutticoli, due posti via Zia Lisa e uno in via Acquicella. Tutti erano sprovvisti di regolare licenza per l’occupazione del suolo pubblico, i prodotti esposti sono stati sequestrati e donati ad associazioni benefiche.

Inoltre ai tre venditori è stata contestata la mancanza dei requisiti professionali e della prevista autorizzazione comunale. Gli esercenti hanno accumulato contravvenzioni per un totale di 37.000 euro circa (25.913 per violazioni al C. di S. e 10.725 per le contestazioni amministrative agli esercenti).

Gli ultimi controlli si sono concentrati su 11 soggetti sottoposti alla detenzione domiciliare, ma senza confermare alcuna violazione.

EG.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button