fbpx
CronacheNews

Controlli a Librino: droga, bombe carta e maltrattamento d’animali FOTO

Ieri mattina, unità operative delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico coadiuvate da personale del Reparto Prevenzione Crimine, da pattuglie della Squadra Cinofila e Squadra a Cavallo, del Nucleo Artificieri, del locale Gabinetto di Polizia Scientifica, da personale della Polizia Provinciale e della Polizia Locale ha effettuato, su specifiche direttive del Questore Marcello CARDONA, un servizio di controllo integrato del territorio nel popolare quartiere “ Librino ” ed esattamente presso lo stabile ubicato in Viale Moncada civico 12.

Sul posto gli agenti cinturavano la zona ed effettuavano il controllo di numerosi garage, di diverse abitazioni e di tutte le persone presenti.

A seguito dei controlli predisposti sono state accertate diverse violazioni di natura penale e i responsabili tutti deferiti, in stato di libertà, all’Autorità Giudiziaria competente e rilevate numerose contestazioni amministrative.

una perquisizione presso un’abitazione ove gli agenti, con il prezioso ausilio di un cane specializzato antidroga, che addirittura aveva segnalato la presenza dello stupefacente dall’esterno dell’appartamento, rinvenivano 2 buste in plastica contenenti rispettivamente 67 involucri in carta stagnola al cui interno era contenuto dell’hashish per un peso complessivo di gr. 69 lordi e 45 involucri in carta stagnola al cui interno era contenuta della marijuana per un perso complessivo di gr. 38 lordi. Gli operatori, che al momento del controllo non trovavano nessuno in casa, rintracciavano poco dopo il proprietario dell’abitazione, identificandolo come Caruso Gianluca (classe ‘87) il quale veniva pertanto dichiarato in stato d’arresto e su disposizione dell’A.G. di turno condotto presso la propria abitazione agli arresti domiciliari in attesa della convalida dell’arresto. Nel proseguire il servizio, all’interno di alcuni garage si udivano distintamente numerosi cani ringhiare e si percepiva un cattivo odore. Pertanto, richiesto l’ausilio del servizio veterinario dell’ ASP per verificare lo stato di salute degli animali.

All’interno di un box vi erano 9 cani, tutti in pessimo stato di salute ed in condizioni igenico-sanitarie precarie; si segnalavano all’Autorità Giudiziaria i tre proprietari per il reato di maltrattamento di animali. I cani venivano sequestrati ed affidati in giudiziale custodia ad un canile. Si appurava inoltre che all’esterno dell’ingresso condominiale era stato ricavato uno spazio recintato con all’interno un cane in stato di abbandono ed in pessime condizioni igenico-sanitarie, verosimilmente utilizzato per combattimenti. Anche questo animale veniva affidato al canile.

Ed ancora, occultata sotto una tettoia veniva rinvenuto un Revolver privo di matricola, che veniva sequestrato a carico di ignoti, mentre all’interno di uno scantinato veniva rinvenuta una notevole quantità di rame con le rispettive guaine e lavatrici, pertanto il proprietario veniva denunciato per violazioni alla normativa ambientale.

Infine, all’interno di altro garage si rinveniva la presenza di materiale esplodente e pirotecnico illegale e di 7 bombe carta, recuperate dal personale Artificieri che provvedeva a denunciare all’A.G. il proprietario del garage.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker