fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Crimi(Uil Fpl) a regione: contratti regionali fermi da 10 anni, subito le somme

“Il Governo regionale deve inserire in finanziaria le somme necessarie per garantire la riclassificazione, la riqualificazione ed il rilancio della pubblica amministrazione” lo ha affermato Luca Crimi (segretario regionale Uil Fpl) a margine dell’assemblea sindacale del personale dei dipendenti regionali e degli enti locali che si è tenuta ieri mattina a Catania, presso il “4 Spa Resort Hotel” di Acicastello.

Sul tavolo  l’esame della situazione politico contrattuale del comparto della funzione pubblica locale.

“Il  riconoscimento delle professionalità e il diritto alla carriera – ha proseguito  Crimi  – sono  queste le richieste che sosteniamo con forza per garantire un servizio migliore ai cittadini”.

Crimi ha poi puntato l’indice sul rinnovo dei contratti. “E’ arrivato il momento – ha detto –  di alzare i toni, occorre che il governo regionale appronti le risorse necessarie per il rinnovo dei contratti.  Rinnovo che, come accordo del pubblico impiego, c’è stato a livello nazionale e che ancora non è stato recepito a livello regionale”.

Ancor più diretto l’affondo di Gianni Borrelli (responsabile pubblico impiego Uil Sicilia): “Il governo Crocetta -ha affermato –  si è contraddistinto rispetto al governo nazionale non solo per il mancato utilizzo delle relazioni sindacali, ma anche per la macelleria sociale che ha fatto nei confronti dei lavoratori siciliani a qualsiasi titolo,  e non solo dei bistrattati dipendenti pubblici”.

Borrelli ha continuato puntando l’attenzione sui danni prodotti dalla mancata riorganizzazione della macchina regionale che “ha prodotto l’incapacità di gestire i fondi comunitari e tutte quelle azioni che dovrebbero dare impulso all’economia siciliana”.

Sul fronte del rinnovo dei contratti, infine, Luca Crimi ha ricordato che ” il rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici è fermo da 6 anni, quello dei contratti regionali addirittura da 10″.

Fra le richieste avanzate di forza dalle segreterie Regionali UIL Sicilia e UIL  FPL Sicilia anche l’introduzione del ruolo unico della dirigenza regionale e la definizione del ruolo dell’ARAN Sicilia.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker