fbpx
PoliticaPrimo PianoSenza categoria

Conte annuncia i suoi ministri

Dal Colle Giuseppe Conte ha reso ufficiali i nomi del suo esecutivo

Il governo giallo-rosso presieduto da Giuseppe Conte prende forma. Il premier annuncia i nomi dei suoi ministri al Capo dello Stato Sergio Mattarella

Conte annuncia i nomi dei suoi ministri. Sciolte le riserve davanti al Presidente della Repubblica prende forma il primo governo guidato dal Movimento Cinque Stelle, Partito Democratico e Leu.

Tra i nomi proposti spiccano quelli di Stefano Patuanelli, Capogruppo del M5s al senato. È stato uno dei più fervidi attivisti per la formazione del governo giallo-rosso. Andrà allo Sviluppo Economico.

Nunzia Catalfo, figura del M5s che ha contribuito nel precedente governo a scrivere il reddito di cittadinanza andrà al Lavoro.

Luigi Di Maio, rappresentante del M5s, come era stato già preannunciato guiderà il Ministero degli Esteri.

Luciana Lamorgese, ex prefetto di Milano, sarà il nuovo Ministro dell’Interno.

Roberto Gualtieri all’Economia.

Lorenzo Guerini (PD) occuperà il posto del Ministro della Difesa.

Alfonso Bonafede, già autore della riforma del processo penale andrà alla Giustizia.

Dario Franceschini ai Beni Culturali e si occuperà anche di Turismo.

Paola De Micheli, alle Infrastrutture.

Roberto Speranza (Leu) sarà Ministro della Salute.

Lorenzo Fioramonti, già viceministro nel precedente governo, andrà all’Istruzione.

Sergio Costa all’ambiente.

Federico D’Incà responsabile dei Rapporti col Parlamento.

Paola Pisano all’Innovazione.

Fabiana Dadone alla Pubblica Amministrazione.

Francesco Boccia agli Affari Regionali.

Vincenzo Spadafora allo Sport e Politiche Giovanili.

Elena Bonetti alle Pari Opportunità.

Enzo Amendola agli Affari Europei.

Giuseppe Provenzano Ministro per il Sud.

In tutto 11 ministri appartenenti all’area del Movimento 5 stelle e 9 del Partito Democratico. Un tecnico al Viminale. Solo 7 donne per quanto riguarda le tanto discusse quote rosa.

Nei prossimi giorni, come ricordato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il nuovo governo dovrà presentarsi alle Camere per la fiducia. Questa nuova maggioranza dovrà quindi presentare il programma di governo. Sembra che con le sue parole, pronunciate subito dopo l’annuncio di Conte, il Capo dello Stato, voglia mettere definitivamente fine alle polemiche anticostituzionali di questi ultimi giorni.

Lunga ed estenuante trattativa quella tra Movimento 5 stelle e il Partito Democratico

Sono stati giorni frenetici per i rappresentati dei gruppi politici. Hanno visto fino all’ultimo momento incontri ai vertici per far quadrare i punti del programma che andassero bene sia all’una che all’altra parte. Incontri che hanno visto un lavoro congiunto anche nel pomeriggio e durante la notte pur di arrivare ad una conclusione che mettesse in pace tutti. Secondo Graziano Delrio è stato messo a punto un programma serio e condiviso con al centro lavoro e famiglie. Uno dei punti che dovrà affrontare il prossimo governo sarà quello spinoso dell’immigrazione.

Non tardano ad arrivare le dichiarazioni di Matteo Salvini

L’ex ministro dell’Interno non poteva tacere davanti a un fatto politico di tale importanza e di cui paradossalmente è l’artefice. Infatti, il primo messaggio politico è il suo. Salvini afferma la volontà di lavorare come e più di prima. Dure le sue parole quasi a citare un fumetto Marvel ammonendo il futuro esecutivo che non potrà sfuggire al giudizio degli italiani troppo a lungo. Attende il tempo che è galantuomo, Matteo Salvini, sicuro che alla fine vincerà.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker