fbpx
Cronache

Consorzi di bonifica, domani l’incontro con l’assessore Cracolici

L’assessore regionale all’Agricoltura,  Cracolici, incontrerà domani i sindacati sul destino dei Consorzi di bonifica siciliani, compreso quello del Consorzio n.9 di Catania; Fai Cisl, Flai Cgil e Filbi Uil di Catania hanno già fissato per giorno 21 un secondo sciopero manifestando “forti preoccupazioni per la grave ed insostenibile crisi economica in cui versano i Consorzi di Bonifica della Sicilia” e protestando contro  “l’incapacità della politica ad intervenire con tempestività e progettualità seria per il rilancio di un comparto strategico che possa continuare ad offrire i servizi dovuti all’agricoltura siciliana, sempre più in sofferenza”.

Intanto il segretario generale della Flai Cgil di Catania, Alfio Mannino, in una nota sottolinea che “nel pieno della stagione  estiva purtroppo  emergono  tutte le criticità funzionali e gestionali del Consorzio di Catania; le medesime difficoltà non consentono di avviare la stagione irrigua. È paradossale che già prima di iniziare la campagna irrigua si stia procedendo al  licenziamento di 31 lavoratori. Il Consorzio non è in  condizione di fornire un adeguato servizio di  irrigazione agli utenti.Ogni anno l’amministratore consortile deve decidere se privilegiare la manutenzione da Giugno a Maggio  o l’irrigazione da Giugno a Settembre.Il Consorzio ha una pianta organica ridotta del 50% rispetto al fabbisogno: su 279 unità previste  dal POV (piano organizzazione variabile) a tempo indeterminato ne  sono invece presenti 132 con contratto a tempo indeterminato, di cui gli operai sono solo  30, mentre 124 sono i lavoratori a tempo determinato di cui 31 cinquantunisti.

Tutto ciò non è più tollerabile e va posto rimedio in tempi rapidi se non si vuole compromettere la stagione irrigua con grave danno per l’agricoltura Catanese. Ne parleremo con il commisario straordinario e con l’ Assessore all’agricoltura, in attesa della tanta agognata legge di riforma del Consorzio che non è   più pronosticabile  e che deve affrontare con determinazione tale situazione”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button