EditorialePoliticaPrimo Piano

Consiglio Comunale, l’interrogazione che vorremmo sentire stasera in aula

Caso Garibaldi Centro - Sostare

Nello Tzunami di provvedimenti improbabili che stanno investendo la città di Catania, solamente una interrogazione a risposta orale in Consiglio Comunale da rivolgere all’assessore Giuseppe Arcidiacono potrebbe sciogliere l’ultimo mistero.
Il trattamento privilegiato destinato, con delibera di giunta urgente, ai dipendenti dell’ospedale Garibaldi Centro non lascia certo indifferenti. Solo loro – e solo alcuni – potranno infatti beneficiare dell’abbonamento Sostare allo stesso costo dei residenti. Il caso è stato sollevato nella giornata di ieri dal consigliere al gruppo misto, Salvo Di Salvo.

Chi raccoglierà questa patata bollente?

Come qualsiasi atto, si comincia dalle premesse.

Da quel che ci è dato sapere, sono previsti dei lavori di rifacimento all’Ospedale Garibaldi Centro. Si renderà perciò necessario ridurre la sosta delle vetture dei dipendenti all’interno del presidio. Per agevolare i lavoratori, con deliberazione n.3 del 21/01/2019, la giunta autorizza la società Sostare a rilasciare abbonamenti mensili ai dipendenti allo stesso costo stabilito per i residenti.

Considerato che i predetti lavori si stima avranno una durata di sei mesi ma potrebbero prorogarsi ulteriormente. Tenuto conto che i dipendenti godono dei loro diritti di aspettativa, ferie, malattia e turni di riposo che li esimono dal recarsi sul posto di lavoro, e quindi di beneficiare del servizio e annessa agevolazione oltre i turni di lavoro.

Si chiede di sapere: quanti sono i dipendenti dell’Ospedale Garibaldi. Quanti stalli Sostare la giunta ha previsto per i dipendenti. Quanti abbonamenti verranno rilasciati, con quale modalità e criterio di selezione tra i dipendenti stessi. Quali eventuali perdite la giunta ha calcolato mensilmente per la società Sostare con questa operazione e se sono previste altre modifiche al contratto di servizio. Se e quali iniziative si intendono adottare per il pagamento della sosta dei lavoratori catanesi nella città di Catania.

Domande semplici e mirate che qualsiasi consigliere di maggioranza con un minimo di coscienza critica e di opposizione fatta con criterio dovrebbe porre questa sera in aula consiliare durante la seduta.

Poi certo. A voler essere cattivi e malpensanti si potrebbe chiedere anche se l’assessore Arcidiacono, in qualità di dipendente dell’Ospedale Garibaldi, godrà di tale privilegio.

 

 

 

 

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.