fbpx
PoliticaPrimo Piano

Consiglio Comunale, dal contrasto alla criminalità alle cooperative sociali

Dai finanziamenti ancora non pervenuti alle cooperative sociali fino alla viabilità ricca di disagi dopo i lavori del Tondo Gioeni. Numerose le problematiche discusse durante il Consiglio Comunale.

I consiglieri comunali hanno denunciato le tante criticità che assillano la città di Catania. Prima tra tutte, il pagamento degli stipendi ai dipendenti della Catania Multiservizi e alle cooperative sociali.

Le cooperative sociali

La situazioni delle cooperative sociali è tristemente nota. Le strutture, infatti, non percepiscono da tantissimo tempo i giusti finanziamenti per proseguire nel loro lavoro di assistenza. La questione è stata avanzata e sottolineata da più consiglieri. L’assenza dell’assessore al bilancio, Roberto Bonaccorsi, non ha però permesso di sapere se esiste o meno una concreta risoluzione. Di mezzo, oltre al lavoro di molti dipendenti delle coop, c’è il futuro dell’assistenza ai più bisognosi.

La causa è stata sostenuta soprattutto da Lanfranco Zappalà, consigliere del PD e Presidente Commissione XI Statuto e Regolamento. Zappalà ha ricordato che i rappresentati delle cooperative, presenti al consiglio, hanno svolto le loro proteste in maniera tranquilla e pacata, malgrado la situazione estremamente grave in cui si trovano. Il basso profilo mantenuto, ovvero la ricerca di un dialogo senza “urla e schiamazzi”, ha dimostrato pienamente la serietà delle cooperative.

Aggressioni e contrasto alla criminalità

Come sottolineato dal consigliere Manfredi Zammataro, i recenti e spiacevoli episodi di aggressioni nell’area cittadina mostrano come sia necessario rafforzare i controlli da parte della polizia municipale, soprattutto negli orari notturni.

Inoltre,  la novità introdotta dal nuovo “Decreto Sicurezza” del ministro Salvini, ovvero l’autorizzazione all’utilizzo del taser al corpo municipale, potrebbe rivelarsi uno strumento in più al fine di combattere e prevenire la criminalità. Tale proposta verrà presentata all’attenzione del sindaco Pogliese per un’eventuale approvazione.

La linea è stata sostenuta anche dal consigliere Sangiorgio, che ha rimarcato come il problema si estenda anche alle piazze cittadine, ormai veri e propri “quartier generali” dello spaccio di droga.

Il Piano Periferie

La problematica, presentata dall’ex sindaco Enzo Bianco, è rivolta al taglio del “Piano Periferie” che avrebbe cancellato l’investimento di 58 milioni di euro destinati agli interventi di diversi quartieri catanesi, quali San Giovanni Galermo, Civita e Librino. In quest’ultimo, inoltre, vi era la possibilità di ristrutturare l’ex scuola “Brancati”, oramai abbandonata, per istituirne un liceo.

«58 milioni di euro rappresentano certamente una cifra importante che avrebbe potuto completamente cambiare il volto di questi quartieri. Sarebbe una grossa perdita non poter più usufruire di questi finanziamenti. Tutta l’Anci si sta battendo per reintrodurre questo decreto», ha dichiarato Enzo Bianco.

Il mercatino delle pulci

Altra questione presentata durante il consiglio comunale è stata l’ubicazione del mercatino delle pulci. 

Infatti, è stata denunciata la situazione di degrado, sporcizia e abbandono all’ex mercato ortofrutticolo. Come spiegato dall’assessore Balsamo: «L’attuale Amministrazione Comunale sta revocando le autorizzazioni ai 100 operatori che in questi due anni e mezzo non l’hanno mai ritirata. Inoltre partirà una revoca dei posteggi rivolta a chi non ha mai pagato. Sono solo 50 i commercianti che pagano per il loro posto, nessuno ha mai pagato il bollettino della misera somma di 7,50 euro. Sicuramente la struttura deve venir riqualificata in quanto rappresenta un gioiello fieristico di alto profilo che potrebbe diventare un rudere senza le giuste accortezze».

L’allarme del consigliere Di Salvo sul possibile affido a qualche associazione è stato scongiurato dall’assessore, che ha rassicurato su un futuro bando di gara per la struttura.

Il quartiere di Canalicchio e i problemi di viabilità

Dopo le modifiche stradali effettuate al Tondo Gioeni, punto nevralgico del traffico catanese, pare che il quartiere di Canalicchio viva serie difficoltà di viabilità, con traffico paralizzato nelle zone di via Angelo Musco e via Grassi. È la denuncia presentata dal consigliere Campisi che, inoltre, illustra come i cittadini siano costretti a fare dei sacrifici enormi.

Altro punto toccato in consiglio è la totale assenza di un servizio di sicurezza al parco Gioeni, attività che andrebbe ripristinata.

Questione rifiuti

Altre criticità presentate dai consiglieri riguarda la situazione dei rifiuti che pare non abbia riscontrato alcun miglioramento malgrado l’insediamento della Dusty. In risposta, l’assessore Barbara Mirabella ha chiarito la situazione: «La società ha trovato una condizione parecchio disastrata nelle vie cittadine, e sta ancora lavorando al fine di smaltire il lavoro lasciato dalla precedente azienda».

Abusivismo in Piazza Caro Alberto

Anche la viabilità e l’abusivismo allarmante in piazza Carlo Alberto hanno trovato le loro risposte nell’assessore Balsamo: «Si sta procedendo con un censimento, per comprendere quanta presenza di residenti e abusivi ci sia. Inoltre si procederà con un turn over da parte del corpo municipale, al fine di non fossilizzare un agente in una determinata zona per prevenire qualsiasi rischio di assenza di controlli».

Cooperative sociali

Per quanto riguarda i fondi del Comune si è espresso l’assessore ai Servizi Sociali, Giuseppe Lombardo: «Abbiamo una situazione disastrata già in partenza. Le somme che ci vengono erogate sono 50mila euro mensili, ma per sostenere tutte le cooperative ne servirebbero 220 mila al mese. Al più presto torneremo a fornire trasporto ai disabili. Inoltre per gli asili nidi potremmo accedere a 240 mila euro. Nei prossimi dieci giorni sarà possibile erogare qualche somma».

Le commissioni

Il Consiglio sta lavorando sodo in questi 15 giorni al fine di rendere possibile l’insediamento della Commissione elettorale comunale. Nel mentre, sono stati eletti i tre consiglieri comunali che faranno parte della commissione elettorale: Gabriele Giovanni Petralia, Nunzio Russo e Francesca Ricotta.

 

 

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.