fbpx
GiudiziariaNews

Confiscati oltre 200 mila euro di beni al clan Cappello

Confiscati beni per 200mila euro a Giovanni Catanzaro, esponente 50enne del clan mafioso dei Cappello. Le indagini della Direzione investigativa antimafia di Catania hanno evidenziato la sproporzione fra quanto posseduto e i redditi dichiarati da Catanzaro e dai suoi familiari, spingendo la Procura della Repubblica a richiedere al Tribunale una mirata proposta di misura di prevenzione patrimoniale. Fra i beni confiscati all’uomo, un appartamento ed un’azienda operante nel settore del commercio di articoli per uso domestico.

Giovanni Catanzaro, fin dalla fine degli anni 90, è stato coinvolto in diverse operazioni contro il clan Cappello per associazione mafiosa finalizzata al traffico di droga, ma anche nell’operazione “Crepuscolo” del 2006, quando fu arrestato con l’accusa di omicidio e tentato omicidio, con altri 12 appartenenti al clan, per delitti commessi nelle provincie di Catania, Siracusa, Roma e Milano tra il 1983 e il 1997, nella guerra di mafia tra i Cappello e le cosche Sciuto-Laudani-Savasta-Di Mauro.

 

Catanzaro Giovanni

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker