fbpx
Cronache

Confapi e sindacati per detassare i premi di produttività

Catania- Un accordo per detassare i premi di produttività e aiutare quindi le aziende. È il primo passo fatto da Confapi, confederazione italiana piccole e medie imprese, con i sindacati Cgil, CISL e UIL.

L’accordo, già siglato a fine luglio a livello nazionale, prende il via a livello locale proprio dalla provincia di Catania.

“La piccola e media impresa – spiega Francesco Napoli, vice presidente CONFAPI – è il cuore pulsante di Catania, anzi – sottolinea – a reggere l’economia sono proprio le micro imprese”.

In effetti, al momento, l’unica media impresa presente sul territorio che punta all’espansione, nonostante alcuni momenti di instabilità, è la Stmicroelectronic con oltre 200 dipendenti.

La detassazione dei premi di produttività, spiegano i sindacati, rappresentati dai segretari provinciali Giacomo Rota per la CGIL e Fortunato Parisi per la UIL e Maurizio Attanasio in rappresentanza della Cisl, sarà utile sia ai lavoratori sia alle imprese, che non si vedranno ulteriormente penalizzati in ciò che hanno duramente guadagnato.

Un punto di inizio quindi per Francesco Napoli, nominato da poco alla guida di Confapi Sicilia, dopo il successo del modello calabria, con l’obiettivo di bloccare la fuga degli imprenditori siciliani e di riattivare un dialogo che porti alla nascita di una nuova agenda politica. Un occhio, in particolare, al prossimo futuro alla burocrazia regionale, ai ritardi dei pagamenti della PA e al monitoraggio della spesa pubblica.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker