fbpx
GiudiziariaPrimo PianoSenza categoria

Condannato in appello l’ex sindaco di Aci Catena

È stato condannato anche in appello Ascenzio Maesano, ex sindaco di Aci Catena, accusato di corruzione. La Corte d’appello di Catania ha accettato la pena concordata tra Procura generale e le difese, condannando l’ex sindaco e l’ex consigliere comunale ed ex presidente della commissione Finanza, Orazio Barbagallo, a 2 anni 11 mesi e 28 giorni.

La condanna inferiore ai tre anni evita ai due imputati l’interdizione perpetua dai pubblici uffici.
Maesano e Barbagallo furono fermati, insieme con l’imprenditore Giovanni Cerami, gestore di fatto della Galley Consulting – a processo col rito ordinario – il 10 ottobre del 2016 dalla Dia di Catania per un presunto pagamento di tangenti che l’imprenditore, secondo l’accusa, avrebbe consegnato al consigliere comunale, che l’avrebbe poi divisa con il sindaco.

Per l’accusa gli imputati avrebbero affidato alla societa’ Halley consulting il servizio di assistenza e manutenzione dei sistemi software e hardware del Comune di Aci Catena per oltre dieci anni mediante il ricorso dell’illegittimo istituto del rinnovo del contratto, e in violazione del divieto di frammentazione dell’appalto. E’ inoltre contestata l’aggiudicazione alla Halley consulting del progetto esecutivo Home Care finanziato dall’Unione europea.

In primo grado i due furono condannati a 4 anni.

DS

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker