fbpx
CronacheNews in evidenza

Comune di Catania contro M5S: “riprende accuse vecchie e prive di fondamento”

Collegio Difesa: nota Amministrazione, “M5s riprende accuse vecchie e prive di fondamento”

Il Comune, ricordando come su queste vicende siano già state “fornite, a suo tempo, dettagliate risposte”, respinge le polemiche del Movimento, definite “inutili oltre che strumentali”. “E’ di tutta evidenza – si legge nella nota – che il Collegio ha un ruolo consultivo completamente diverso da quello degli avvocati esterni che, quando il carico di lavoro sull’Avvocatura diventa troppo gravoso, vengono chiamati a difendere il Comune”. Il Consiglio ha evitato in questi anni contenziosi per milioni di euro.

“Da qualche settimana il M5s riprende, intasando i lavori delle Camere con l’unico scopo di creare un po’ di clamore, accuse vecchie e prive di fondamento sulle quali sono già state fornite, a suo tempo, dettagliate risposte”.
Lo scrive in una propria nota l’Amministrazione comunale di Catania respingendo le polemiche del Movimento riguardanti stavolta il Collegio di Difesa del Comune di Catania.
Nel testo si ricorda come il Collegio sia un organo consultivo istituzionale obbligatorio di cui fanno parte il Sindaco, l’Avvocato capo, il Segretario generale e consulenti esterni nominati sulla base degli indirizzi espressi dal Consiglio Comunale. Nell’aprile del 2014 furono nominati quattro avvocati: i professori Giovanni Grasso e Mario Libertini, Pietro Paterniti La Via e Daniela Bolognino. Il Collegio, esprimendo pareri su bandi di gara, contratti e giudizi di rilevante valore, si è rivelato in questi anni di grande utilità per il Comune di Catania evitando contenziosi che in passato hanno portato ad accumulare debiti fuori bilancio per decine di milioni di euro.
“E’ di tutta evidenza – si legge nella nota – che il Collegio ha un ruolo consultivo completamente diverso da quello degli avvocati esterni che, quando il carico di lavoro sull’Avvocatura diventa troppo gravoso poiché da numerosi anni un solo avvocato su undici si occupa di penale, vengono chiamati a difendere il Comune. Tra questi il prof. Grasso, citato dal M5s, un professionista in possesso di requisiti di elevato profilo, il quale, su 324 processi celebratri dal 2013 al 2016 ne ha seguiti appena quattro, tutti di  grande importanza per la collettività catanese come quello sulle vicende dei parcheggi delle piazze Europa e Sanzio. In altri tre processi, peraltro – il procedimento nei confronti dell’ex dirigente dell’Ecologia Anna Maria Li Destri e quelli nei confronti di  presunti appartenenti ad associazioni mafiose -, l’incarico è stato conferito al prof. Grasso a titolo gratuito. Il Comune, insomma, non può che ringraziare i professionisti esterni che lavorano con impegno, dedizione e grande competenza, mantenendo i loro compensi ben al di sotto delle normali tariffe vigenti”.
Per tutti questi motivi le polemiche vengono definite dall’Amministrazione “inutili oltre che strumentali”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button