fbpx
Cronache

Comune di Calatabiano, prefettura catanese dispone ispezione antimafia

La prefettura catanese ordina un’ispezione antimafia presso il Comune di Calatabiano per presunte infiltrazioni malavitose. La misura è stata disposta dal Prefetto di Catania su delega del ministro dell’Interno, Lamorgese, “al fine di compiere accertamenti ed approfondimenti per verificare l’eventuale sussistenza di forme di infiltrazione o di condizionamento di tipo mafioso”.

Il Sindaco non commenta la decisione. Si insedia oggi la Commissione di indagine

Nel frattempo il primo cittadino di Calatabiano, Giuseppe Intelisano, non si esprime in merito alla questione, idem per i consiglieri comunali sia di maggioranza che di opposizione. Il Comune, infatti, è noto per essere stato messo già sotto il mirino dell’antimafia nel 2000. Lo stesso Intelisano, inoltre, venne arrestato nell’operazione “Vurpitta”, accusato di voto di scambio e il Consiglio Comunale sciolto per infiltrazioni mafiose. Nel proseguo dell’indagine il sindaco venne assolto ma denunciato per associazione a delinquere di stampo mafioso. Adesso a distanza di vent’anni, torna, nuovamente, un’ispezione prefettizia al fine di mettere in luce la situazione all’interno del comune della provincia di Catania. In tal senso l’attività ispettiva della Commissione di indagine, che si è insediata oggi, sarà supportata nell’espletamento dell’incarico da personale delle Forze di Polizia. La Commissione, però, dovrà essere perfezionata entro tre mesi dall’insediamento, periodo prorogabile di ulteriori tre qualora necessario.

G.G.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button