fbpx
CronachePrimo Piano

Compro Oro aperti contro le restrizioni: nei guai 4 negozi tra Acireale e Riposto

In barba alle nuove norme della Fase 2, quattro esercizi di “compro oro” hanno continuato la vendita al dettaglio. 

Le linee del DPCM, infatti, prevedono la riapertura  del commercio all’ingrosso, in questo caso di oro e metalli preziosi. Ma, proibisce tuttora quello ai privati. I titolari delle attività, incuranti delle regole, invece hanno riaperto. A prova di ciò, i finanzieri hanno rinvenuto presso i locali dei negozi la documentazione obbligatoria attestante gli acquisti di metallo venduto da privati negli ultimi giorni. 

L’attività di compro oro, intesa come acquisto di rottami da privati, regolarmente riportata in apposita
scheda 1 , è un’attività al dettaglio. Inoltre, tre degli esercizi commerciali controllati dai militari avevano comunicato l’avvio dell’attività di commercio all’ingrosso solo negli ultimi giorni di aprile. Uno, addirittura, risulta attualmente inattivo al registro delle imprese. È da considerarsi attività all’ingrosso riportato sulla propria licenza, o anche in camera di commercio, per esempio, la vendita dei rottami acquistati prima del DPCM da privati e destinati alla fonderia di fiducia.

Dunque sanzionati e chiusi provvisoriamente, per cinque giorni, tre “compro oro” ad Acireale ed uno a Riposto, per violazione delle restrizioni imposte dal Decreto del Presidente del Consiglio del 26 aprile scorso.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker