fbpx
IntervisteLifeStyleTeatro

L’intelligenza genera l’infelicità: “Come sono diventato stupido” al Teatro Musco

La compagnia Teatro Binario 7 presenterà oggi presso il Teatro Musco, sabato 1 dicembre e domenica 2, la commedia “Come sono diventato stupido”tratto dall’omonimo romanzo dell’autore francese Martin Page.  A presentare lo spettacolo sono gli ospiti della rubrica “Un caffè con…” di Alfredo Polizzano: Corrado Accordino, drammaturgo e regista e Valentina Paiano, assistente alla regia.

Come sono diventato stupido di Martin Page

Il libro, con un taglio decisamente ironico, narra la storia di Antoine, uno studente 25enne particolarmente dotato. Il  suo spirito inquieto e la sua curiosità intellettuale, però, lo condannano all’infelicità. Tenta varie strade per risolvere il suo tormento, fino a quando prenderà la decisione definitiva: Antoine diventerà stupido. I tentativi di “instupidirsi” sono davvero parecchi, gruppi di educazione al suicidio, abuso di farmaci, ipotesi di lobotomia, lunghe serate trascorse a giocare a Monopoli.

Ma “diventare stupidi” non è facile come sembra. Lui vorrebbe dimenticare di capire, appassionarsi alla quotidianità, credere nella politica, comprare bei vestiti, seguire gli avvenimenti sportivi, fantasticare sull’ultimo modello di automobile, guardare con interesse e partecipazione emotiva i programmi televisivi. La vita riuscirà ad essere un po’ più dolce verso Antoine?

Perché si dovrebbe voler essere stupidi?

Una domanda sicuramente importante, la cui risposta sembrerebbe semplice. Non dovrebbe esistere nessun motivo per cui “essere stupidi” sia vantaggioso. O no?

«Lui si sente isolato, diverso, vive una serie di disagi e difficoltà ad integrarsi con gli altri. Ha una velocità nell’elaborare ciò che vede sul mondo veloce, continua e costante: non riesce a fare in maniera semplice quello che invece fanno gli altri. Non riesce mai a placarsi», spiega Corrado Accordino, il quale racconta come l’idea dello spettacolo sia nata proprio in libreria.

Insomma: essere troppo intelligenti è una condanna.

Lo spettacolo

Uno spettacolo, arrivato in Sicilia per la rassegna Palco Off dopo un tour in Nord Italia, che tratta tematiche molto profonde, quali l’intelligenza, la sensibilità e la scoperta della propria identità con una forte critica nei confronti della società odierna.

«Lo spettacolo è volutamente pop, ha un ritmo contemporaneo e sostenuto. La scelta dei costumi è molto visiva e sottolineata, a volte quasi grottesca accanto ad un racconto espressivo e naturalistico che è la storia del personaggio. Il dramma di Antoine segue una linea narrativa orizzontale mentre i vari personaggi entrano in maniera paradossale perché sono molto estremizzati», prosegue Accordino.

Con la giusta ironia e l’utilizzo di tante parrucche, “Come sono diventato stupido” instaura con il pubblico un rapporto intelligente, un’ipotetica risposta alla domanda “come si può essere più felici?”

 

Un caffè con…Compagnia Teatro Binario 7 Valentina Paiano

Posted by L'Urlo on Friday, 30 November 2018

 

 

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button