fbpx
LifeStyle

Come prepararsi ad iniziare una dieta

Non appena l’estate comincia ad avvicinarsi, si pensa subito alla fatidica “prova costume”. Se si è esagerato con un’alimentazione scorretta durante i mesi invernali, ci si sente in sovrappeso ma, più di tutto, è la salute che potrebbe risentirne.

Invece di rimandare sempre all’ultimo minuto, sarebbe molto meglio ritrovare il proprio benessere e la propria forma fisica, per poi mantenerla tutto l’anno. In questa breve guida parleremo di come tornare e soprattutto restare in forma.

Cosa fare prima di cominciare una dieta

La prima cosa da fare quando si decide di cominciare una dieta, è il calcolo bmi.  Questo parametro, che significa “indice di massa corporea”, serve per comprendere il proprio stato di sovrappeso. È possibile eseguire il calcolo bmi in maniera precisa e immediata anche online, sul sito di Nivea, ad esempio. Appurato se si è in normopeso o meno, è sempre bene approfondire l’indagine valutando ulteriori fattori.

Sarebbe necessario, quindi, effettuare alcuni esami preliminari utilissimi per impostare la dieta nel rispetto della propria salute. Questi esami comprendono:

● analisi del sangue: per valutare il livello del ferro (se è troppo basso si soffre di
anemia), il livello degli zuccheri nel sangue (la glicemia), il livello del colesterolo e
quello degli ormoni della tiroide;

● analisi delle urine: per valutare la presenza di chetoni, che indicano un consumo
eccessivo di proteine animali.

Scegliere il periodo giusto

Qual è il periodo più indicato per cominciare una dieta? Sarebbe bene evitare di farlo, come abbiamo detto, all’ultimo minuto e di corsa. Non c’è un momento perfetto, se non quello in cui si decide di cambiare abitudini.
Tuttavia ci sono dei periodi che effettivamente possono aiutare.

● Inverno: non è il periodo migliore perché si tratta di un momento in cui il corpo ha
maggiore necessità di calorie.

● Primavera: ecco il momento buono, specialmente nel mese di marzo, quando tutto
l’organismo si riattiva e si ha tanta voglia di fare.

● Estate: anche questo è un ottimo momento perché le giornate lunghe favoriscono le
attività all’aperto come la corsa (o il nuoto se si è al mare).

● Autunno: non è un buon momento perché dopo le vacanze e con il ritorno a scuola e
al lavoro, il fisico rischierebbe di stressarsi troppo.

Consigli strategici

Una volta capito quali sono gli esami preliminari da fare prima di mettersi a dieta, e una volta stabilito il periodo migliore per cominciare, ecco alcuni consigli molto utili da applicare per non perdere l’entusiasmo iniziale.

Un ottimo consiglio è quello di tenere il cosiddetto diario alimentare.

Abitudini sbagliate e spuntini fuori pasto possono passare di mente, ma se li si scrive su un diario sarà impossibile non rendersi conto delle proprie abitudini per cambiarle. Un altro buon consiglio è quello di mettersi a dieta solo per se stessi. Potreste valutare un supporto psicologico per sostenervi in questo percorso. Anche togliere dalla dispensa gli snack è molto utile.

Ultimo, ma davvero utile, non si deve fare mai la spesa quando si ha molta fame, si eviterà, così, l’acquisto compulsivo.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker