fbpx
CronacheNews in evidenza

Come difendersi da Igor il il Russo: il vademecum dettato dai carabinieri

Igor il Russo, ovvero Norbert Feher alias Igor Vaclavic, si trova ancora a piede libero e potrebbe trovarsi dappertutto, anche se è molto probabile che possa trovarsi in Emilia Romagna.

A tal proposito i carabinieri della zona hanno diffuso un vademecum per far capire ai cittadini come devono comportarsi qualora dovessero venire a contatto con Igor.

Ecco le regole dettate dai carabinieri:

  • Limitate al minimo gli spostamenti, non aprite a chi non si qualifica, non lasciate l’auto aperta e in caso notiate qualcosa di strano in casa, un prosciutto o una botte spariti, non toccate nulla e chiamate i carabinieri.
  • Se lo vedete per strada chiamate subito il 112, memorizzate più dettagli possibili e, senza rischiare, provate anche a filmarlo o fotografarlo. Se ve lo trovate davanti è sempre bene mantenere la calma, assecondarlo senza guardarlo negli occhi e non fare movimenti improvvisi.
  • Poi le istruzioni si focalizzano sull’ipotesi di incontrarlo in casa propria e, nel caso si venga presi in ostaggio, occorre ricordarsi che l’obiettivo primario è rimanere in vita.

    Quindi se ci sono bambini chiedete a Igor di poterli portare in un’altra stanza, fate quello che vi dice senza contrariarlo e, appena possibile, avvisare le forze dell’ordine o chiedere comunque aiuto.

  • In caso d’intervento delle forze speciali gettatevi a terra e copritevi la testa con le mani, stando lontani da porte e finestre.
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button