fbpx
CronachePrimo PianoSenza categoria

Coltivazioni di marijuana ai piedi dell’Etna: sequestrate un migliaio di piante

Villette ai piedi dell’Etna come “serra” per le piantagioni di marijuana.È quanto scoperto dai poliziotti della Squadra Mobile di Catania, intervenuti in due abitazioni site a Trecastagni e Belpasso.

In particolare uno degli edifici, della grandezza di oltre 200 metri quadrati, era stato adibito come una vera e propria serra. La struttura, attrezzatissima, completa di un sofisticato impianto di illuminazione e climatizzazione, ospitava ben 740 piante di cannabis indica dell’altezza di oltre un metro e mezzo. I climatizzatori, inoltre, erano allacciati abusivamente alla rete elettrica. Così gli agenti hanno sequestrato la sostanza stupefacente mentre bloccavano un uomo intento a scappare tra le campagne. Stesso destino per altre 260 piante rinvenute precedentemente in una villetta di Trecastagni. Qui i militari hanno sorpreso cinque soggetti intenti a confezionare lo stupefacente in buste sottovuoto. Proprio in questa operazione precedente, i poliziotti sono venuti a conoscenza della presenza di un secondo immobile a Belpasso. Insieme alle piante, gli agenti hanno sequestrato 4 chili di marijuana.

Gli arrestati sono Luca Spampinato, (del 1994), Santo Davide Riela, (del 1989), Giuseppe Di Mauro, (del 1989), Salvatore Musumeci (del 1974), Cristian Torrisi, (del 1993), Santo Alessandro Sciolti, (del 1981). I sei sono ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di coltivazione e produzione di marijuana, detenzione ai fini di spaccio e furto di energia elettrica. Dopo le formalità di rito Luca Spampinato, Santo Davide Riela e Santo Alessandro Sciolti si trovano rinchiusi presso la casa circondariale di Catania –piazza Lanza. Mentre Giuseppe Di Mauro, Salvatore Musumeci e Cristian Torrisi agli arresti domiciliari.

E.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker